Indicazione:

-azione antibiotica, antivirale, antifugica. Può prevenire raffreddori, influenza, tubercolosi, bronchite, foruncoli, candidiasi. Il sistema immunitario ha la specifica funzione di proteggerci dalle malattie ed è stato dimostrato che l’aglio è in grado di stimolare la funzione immunitaria.

azione ipolipemizzante (capacità di diminuire la quantità di grassi ematici circolanti). L’aglio sembra essere efficace nelle dislipidemie ed in particolar modo nell’ipercolesterolemia; tale attività è stata confermata da numerosi studi scientifici e messa in relazione tra abbondante uso di aglio nella dieta mediterranea e un minor numero di casi di esiti negativi di ipercolesterolemia e cardiopatia ischemica rispetto al resto della popolazione mondiale.

azione atiipertensiva: la capacità di diminuire la pressione sanguigna è massima quando si utilizzano prepararti a base di aglio fresco. L’effetto ipotensivo diminuisce quando gli estratti sono esposti, per lungo tempo, alla luce e all’aria. L’effetto ipotensivo sembra essere legato all’azione vasodilatratice periferica ed ad una attività diuretica.

azione tonificante: l’aglio è stato utilizzato fin dall’antichità per i suoi effetti tonificanti. Recentemente sono stati condotti studi sulle malattie debilitanti, in particolar modo su quelle della terza età. Gli anziani sottoposti a prolungate assunzione di aglio(da tre a sei mesi), con una dose giornaliera variabile tra uno a tre spicchi, hanno manifestato un miglioramento generale del proprio stato di salute e una regressione della retinopatia arteriosclerotica.

Posologia:

20-30 gocce 2 volte al giorno diluite in acqua lontano dai pasti.