La maca (Lepidium meyenii della famiglia delle Brassicaceae) è una pianta che cresce fra 2500 e 4000 metri di altitudine sulle Ande centrali di Perù e Bolivia. La sua storia centenaria la vede utilizzata in cucina e nella medicina andina come rimedio contro la fatica e le disfunzione sessuale.

Al giorno d’oggi la maca è molto presente nei mercati europei per le sue proprietà medicinali e la sua versatilità in cucina. Dopo tanti articoli letti sulla maca in PubMed, Google scholar y ScienceDirect ci piace l’idea di proporvi un sunto di quali sono le sue proprietà benefiche più importanti.

MACA E LA DISFUNZIONI SESSUALI

Il testosterone è l’ormone responsabile della disfunzione erettile e del desiderio sessuale in entrambi sessi. Di fronte a questi problemi la cosa più facile ed efficace sarebbe somministrare un trattamento con testosterone, ma a causa dei suoi pericolosi effetti collaterali si cercano sempre strade di trattamento meno dannose.

Si è dimostrato che l’assunzione giornaliera di maca da 1,5 a 3 gr./giorno migliora la disfunzione erettile e il desiderio sessuali negli uomini così come migliora la libido in donne sane in menopausa.

MACA E LA SPERMATOGENESI

Il supplemento di maca nella alimentazione fa migliorare la produzione diaria, la mobilità e la integrità del DNA degli spermatozoidi. In uno studio realizzato a 10 uomini sani si è dimostrato che gli uomini hanno raddoppiato il numero di spermatozoidi circolanti dopo 4 mesi di trattamento con un dosaggio giornaliero di 3 gr. di maca.

MACA E FERTILITÀ FEMMINILE

Il consumo di maca non ha effetti sul processo di annidamento dell’ovulo fecondato. Ciò nonostante, vari studi hanno dimostrato che la maca diminuisce la mortalità embrionale grazie all’aumento dei livelli di progesterone.

*I livelli di ormone luteinizzante (LH), follicolo stimolante (FSH), prolattina, stradaiolo e testosterone non furono effettuati per il trattamento con maca.

MACA E MEMORIA, DEPRESSIONE E ANSIA

La maca abbassa l’indice di depressione e ansia in persone apparentemente ‘sane’ e riduce nelle donne in fase post menopausa i sintomi psicologici come ansietà, insonnia e depressione.

La maca ha un affetto neuro protettore. Utile nella plasticità cerebrale post ICTUS, nel morbo di Alzheimer e per attenuare gli effetti nocivi dell’alcool.

MACA COME ENERGIZZANTE ED UTILE IN SITUAZIONI DI STRESS

Studi dimostrano che il consumo giornaliero di maca ha un effetto favorevole per la resistenza fisica e per la risposta del organismo a situazione di stress. Ha un affetto cortison-like, produce una stimolazione delle ghiandole surrenali nella produzione di cortisolo, un cortisone endogeno che aiuta l’organismo a reagire contro gli attacchi esterni.

MACA E METABOLISMO

Il consumo di maca del 1% nella dieta riduce la sintomatologia della sindrome metabolica; riduce la glicemia, aumenta la secrezione d’insulina e riduce i trigliceridi in sangue.

MACA UN ALIMENTO ANTIAGING

In uno studio realizzato presso alcuni villaggi situati a 4100 metri di altitudine, si è verificato che i consumatori abituali di maca presentavano un buono stato di salute costante fino ai 75 anni misurato attraverso un questionario di autovalutazione. Coloro i quali non erano consumatori di maca presentavano un punteggio discendente con l’aumentare della età.

MACA E INFLUENZA

Uno studio in vitro, rivela le proprietà inibitorie della maca contro l’influenza A e B, questo può rappresentare un trattamento terapeutico con attività antivirale. Infine, questo studio apre una nuova strada per la ricerca scientifica su questi composti efficaci contro l’influenza umana.

USI DELLA MACA

La maca che arriva al mercato europeo è in polvere, ha un gusto dolce che ricorda le bevande a base d’orzo. Si abbina molto bene con succhi di frutta, yogurt, latte vegetale, milkshake. L’uso giornaliero di maca è di 3gr. al giorno che equivalente di 1-2 cucchiaini al giorno.

Non far mancare il maca nella tua dispensa. Acquistalo online su Terza Luna.