I nomi e le origini della menta

La mentha viridis, comunemente detta “menta romana” è una varietà particolare della menta, caratterizzata dalle lunghe foglie zigrinate e dagli steli a lancia di colorazione rossastra. Anche le efflorescenze prodotte da questo tipo di menta sono diverse rispetto ad altre varietà come la menta piperita, mostrando dei fiori di forma a spiga e di tonalità porporina.
Ampiamente utilizzata tanto dai greci, quanto dai romani, la menta dolce è molto apprezzata ancora oggi anche in Europa, soprattutto tra i popoli anglosassoni, dove trova un largo impiego nella realizzazione di ricette zuccherine e deliziose tisane salutari. A Cuba assume il nome di “herba buena”, a sottolineare le proprietà terapiche di una pianta, che a volte, anche in Italia, viene chiamata con il nome di Bonamenta.

Componenti e vitamine: fibre e minerali (potassio, sodio, calcio, magnesio e rame), flavonoidi e vitamina C, A e anche D.

Utilizzo della Mentha Spicata

La menta dolce  viene utilizzata in erboristeria per risolvere in modo naturale diversi problemi che possono affliggere donne e uomini. Originaria della Turchia, è conosciuta in campo medico come Mentha Spicata, che si differenzia dalla menta piperita sotto molteplici punti di vista. La menta dolce viene con grande soddisfazione in cucina, dove viene largamente impiegata in combinazione con cioccolata e nutella per la realizzazione di deliziosi dolci. Gli appassionati di frutta amano inserire la menta dolce nelle ricette a base di cocco e anche fragole, ma le possibilità d’impiego in cucina di un’erba di questo tipo, soprattutto quando è fresca, sono davvero tantissime.

Le proprietà della menta sono ben note a tutti, ma la spearmint rimane per molte persone ancora una pianta dagli effetti benefici non del tutto chiari. Viene utilizzata in fitoterapia specialmente in caso di problemi digestivi o per alleviare infiammazioni e pruriti. La menta dolce è ottima per trovare il sonno perduto e mantenere la serenità in quelle situazioni particolarmente stressanti e in virtù di questa qualità, spesso elemento essenziale di note tisane calmanti.

Menta dolce: la medicina naturale, alleata delle donne

Le foglie di questa pianta si rivelano molto utili per le donne. Come gli ultimi studi hanno evidenziato, la menta dolce possiede delle proprietà estrogeniche. Riesce in pratica a regolare l’estrogeno, un ormone femminile prodotto dalle ovaie, in particolar modo all’inizio del ciclo mestruale e durante la gravidanza.

Questi ormoni nel momento in cui vengono prodotti, entrano in circolo nel sangue agendo sia su utero, ovaie e mammelle, che su organi come il cuore e il fegato. Il loro scopo è quello di regolare i processi.

Tuttavia un aumento di estrogeni può causare una serie di disturbi, come ad esempio la comparsa di ritenzione idrica, un ciclo irregolare, ma anche difficoltà a concepire un figlio.

La menta dolce è un rimedio naturale molto valido proprio per mantenere nella norma il livello degli estrogeni. Ma non è questo l’unico motivo per cui la  spearmint è considerata per antonomasia la “pianta amica delle donne”.

Sono stati effettuati alcuni studi su delle pazienti, alcune con la sindrome dell’ovaio policistico altre invece, affette da irsutismo. E’ stato dimostrato che, dopo solo 5 giorni, durante i quali hanno assunto regolarmente menta dolce due volte al dì, gli ormoni hanno iniziato a regolarizzarsi. E’ significativamente diminuito il testosterone ed è aumentato invece l’ormone luteinizzante.

Secondo i medici che hanno condotto lo studio, la menta dolce può essere una buona soluzione alternativa ai medicinali classici per coloro che soffrono di irsutismo lieve, il quale deve comunque essere diagnosticato dal proprio medico di fiducia.

Combattere l’irsutismo con la spearmint

L’irsutismo è un problema più comune di quanto si creda. E’ tale quando la donna vede comparire una peluria più o meno fitta in parti del corpo anomale e che interessano solitamente gli individui di sesso maschile.

Come è stato dimostrato da uno studio effettuato in Turchia, la menta dolce ha proprietà antiandrogene e per tanto riesce a contrastare con discreti risultati questo problema.

Per ottenere buoni e duraturi risultati contro l’irsutismo, è possibile utilizzare una tisana di menta dolce come rimedio naturale. Gli specialisti consigliano di assumerla circa 2 volte al giorno per almeno un mese. Su 42 pazienti presi in esame, quelli che hanno completato il test, hanno subito un calo dei livelli di testosterone libero  nel giro di soli 30 giorni.

Menta dolce: rimedio naturale contro il ciclo mestruale

La maggior parte delle donne in età fertile, sperimentano dolori più o meno intensi durante la fase mestruale. Per alleviare i fastidi è necessario iniziare ad assumere menta dolce già alla comparsa dei primi segnali in fase pre-mestruale. Un’ottima soluzione per godere delle tue grandi proprietà benefiche consiste nel preparare una tisana di menta dolce. La bevanda va assunta due volte al giorno e la sua preparazione risulta piuttosto semplice, anche perchè comprare la menta dolce online è molto facile, basterà scegliere tra i giusti negozi di tisane e spezie di qualità.

La preparazione di tisane di Mentha Spicata

Per questa infusione si potranno utilizzare tanto le foglie secche, quanto quelle fresche. Per riconoscere una menta dolce di qualità, rispetto ad un’altra più scarsa, dal punto di vista della proprietà digestive e calmanti, sarà importante assicurarsi dell’integrità dell’erba, in caso di foglie, e della intensità dell’odore, in caso di menta intera fresca. Sarà sufficiente un solo cucchiaino di prodotto per preparare la nostra bevanda, che andrà inserito in un contenitore idoneo e lasciato sul fuoco sino a raggiungere la bollitura.
Lasciare che la tisana si riscaldi a 100° C per circa 2 minuti. Non prolungare questa fase per più tempo perchè si rischierebbe di perdere parte delle caratteristiche organolettiche più importanti, sotto il profilo dei benefici per la salute.
Lasciare raffreddare la tisana, in modo da poterla bere senza scottarsi lingua o palato. Una volta raggiunta una temperatura accettabile, bisognerà filtrare la bevanda e quindi si potrà berla senza problemi.
Un altro vantaggio legato al consumo regolare di spearmint è legato al fatto che questa sostanza non allevi soltanto i tradizionali sintomi fisici, connessi con la fase mestruale, ma sia eccezionale per prevenire stress, nervosismo e irritabilità, ovvero quegli aspetti emotivi negativi, che solitamente vivono le donne durante questo periodo del mese.

menta dolce e piperita benefici e proprietà

Gli utilizzi della menta dolce:

Gli estratti della menta romana sono utilizzati per tantissimi scopi. Tra gli impieghi più diffusi, ricordiamo:

essenze profumate da inserire nel guardaroba per conservare “freschi” i vestiti

-aromatizzante per una serie di prodotti alimentari (in Sud America risulta il gusto più apprezzato nella produzione di gomme da masticare)

bevanda rinfrescante da sorseggiare in aggiunta al limone

-durante l’estate come componente essenziale di dentifrici e prodotti per l’igiene orale, in virtù di caratteristiche disinfettanti e tonificanti di questa menta

-base di farmaci atti a curare dolori di stomaco e accumulo di gas

oli essenziali da inalare attraverso bagno di vapore

-ideale per sgomberare le vie respiratorie e aumentare a migliorare l’attività mentale
-impacchi per capelli particolarmente grassi

-igienizzante per automobili, producendo il duplice effetto di propagare una nota odorosa frizzante e penetrante e allo stesso tempo aiutare a combattere la nausea per chi soffre la guida in auto.

Controindicazioni

Se assunto in forma di olio essenziale ad alta concentrazione si consiglia di assumere quantità ridottissime o potrebbe avere conseguenze dannose per l’apparato renale. Quando la menta dolce viene consumata mediate bevande e tisane non si è mai registrato alcun tipo di effetto dannoso sull’organismo dell’uomo.

Dove acquistare le varietà di menta

Potete acquistare online le diverse varietà di menta sul nostro shop online di tè, tisane, erbe e spezie Terza Luna.