Nelle scorse settimane vi abbiamo iniziato a raccontare del nostro viaggio a Taiwan alla ricerca dei piccoli produttori di tè della tradizione e dell’incontro con Vivi e Denny. Oggi proseguiamo il racconto di queste incredibili due settimane in Asia.

Taiwan 2018 – Alla scoperta dei Tè rari

Non è facile descrivere un’esperienza così intensa come è stata questo viaggio.

Siamo partiti l’8 maggio e tornati il 25, per un totale di 17 giorni di viaggio. Una volta arrivati a Taiwan abbiamo fatto il giro intero dell’isola percorrendo tutta la costa fino all’estremità sud e poi tornando verso la capitale Taipei, situata a nord. Ogni giorno un posto diverso. Solo 2 volte abbiamo dormito per 2 giorni nello stesso posto.
Durante il nostro viaggio abbiamo incontrato circa 15 diversi tea master, con le loro piantagioni, i loro tè, le loro famiglie e storie.
Abbiamo bevuto in compagnia loro  litri e litri di tè. Sempre accolti più che bene. Tutti rimanevano stupiti del nostro viaggio, dei km fatti per andare a incontrare loro, la fonte dalla quale provengono i tè che oggi bevete.

 

Ma come avete fatto ad andare là e trovare questa gente?

Qual è stato il nostro metodo di ricerca dei tea master?
Difficile da dire, abbiamo i nostri piccoli segreti, non possiamo certo dire tutto, ma generalmente ci affidiamo al sacro principio di “Chi cerca trova”. Funziona incredibilmente.
Basta avere le buone e sane intenzioni e le cose che uno cerca e vuole si manifestano. Soprattutto quando ci si sforza per ottenerle.

Cosa abbiamo imparato nel nostro viaggio in Taiwan?

Abbiamo imparato molto sulle caratteristiche dei tè taiwanesi, in particolare come le diverse fasi di lavorazione che le foglie subiscono influiscano sul gusto finale.
Abbiamo visto l’arte che passava fra le mani di questi signori che hanno speso la loro vita sulle piante di tè. Tutti andavano orgogliosi dei loro tè come dei figli. Frutto del lavoro di affinamento delle tecniche di coltivazione e lavorazione di anni.
Onorati del fatto che noi dall’Italia ci fossimo spinti fin li per conoscerli e documentare la loro esistenza e la loro bravura.
Abbiamo anche toccato con mano l’importanza delle coltivazioni biologiche per la terra stessa, per le piante e per il nostro futuro. Molti contadini hanno sperimentato sulla loro pelle (nel vero senso della parola) i danni di pesticidi e fertilizzanti. Il 90 % dei tè che abbiamo portato da Taiwan sono bio anche se non hanno certificazione.
Potete oggi trovare i tè che abbiamo portato da Taiwan sul nostro sito. Ognuno è raccontato nell’articolo seguente.

Menzione Speciale

Una  riconoscimento a parte va fatto a: The tea sage hut.
Un centro zen dove si pratica il Cha Do: la via del tè.
È stato un incontro illuminante che ci ha offerto una prospettiva completamente nuova sul mondo del tè della quale avevamo solo lontanamente sentito parlare.
I ragazzi di del Tea Sage Hut praticano la via del tè. Difficile da spiegare cosa significhi. Sicuramente ha a che vedere con il servizio, con la presenza, con la gentilezza dei modi e un certo modo dello spirito di assottigliarsi.
Vi invitiamo a visitare il loro sito, e a venire da noi in negozio per la preparazione di un Gong Fu Cha fatto bene, carico di tutti gli insegnamenti di quei giorni, per bere insieme questi fantastici tè che ci siamo portati dietro.

 

Condividi