Il tuo carrello è vuoto!
View Cart Checkout
Cart subtotal: 0,00

Chiodi di Garofano

,
  • Con proprietà antibiotiche e antisettiche
  • Combatte il mal di denti
  • Spezia usata sia nella cucina salata che in quella dolce

2,004,00

Clear selection
COD: 1000 Categorie: , ID: 1000

Cariophylis aromaticus

CENNI STORICI

Pianta originaria delle isole Molucche, situate nell’arcipelago Indonesiano.
I primi a commercializzarla furono i cinesi, ma in occidente pare non sia giunta prima del V sec. d.C. Infatti i primi accenni storici di questa pianta si hanno con Costantino che volendo fare un regalo al vescovo di Roma gli regala un vaso d’oro con 150 chiodi dentro. Poco a poco si riuscì a decentrare la sua produzione dalle Molucche ad altre isole vicine, fino alle Seychelles e Reunion. Dal 1800 in poi la storia si ripete: i francesi per sottrarre il monopolio della produzione agli olandesi (che avevano colonizzato la zona) riescono a rubare dei semi e far crescere la pianta anche nell’isola di Bourbon (la stessa della vaniglia) ed in altre zone del Sud America.

PROPRIETÀ ED UTILIZZO

I chiodi di garofano provengono dalla famiglia delle mirtacee, hanno importanti qualità mediche: antibiotiche ed antisettiche, il suo componente principale che è l’eugenolo è un ottimo antisettico orale e anche anestetico. Può essere utilizzato da chi ha mal di denti: basta mettere i chiodi accanto alla zona o dente dolente e tenerlo lì per un po’. L’eugenolo farà il resto.
In cucina si può utilizzare per condire la besciamella, soprattutto carne e poi anche verdure e magari purè di patate.

RICETTE

FAGOTTINI DI VITELLO CON CHIODI DI GAROFANO E SPEZIE

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 750 g di scaloppine di vitello molto sottili
  • 200 g di strutto
  • 4 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 2 cucchiai di maggiorana tritata
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio pestati
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano pestati
  • 1 limone
  • 1 rametto di rosmarino (facoltativo)
  • sale
  • pepe
PREPARAZIONE

Ponete le scaloppine di vitello tra due fogli di carta oleata e appiattitele con il batticarne fino a renderle sottilissime. Cospargetele con una presa di sale e i semi di finocchio pestati.
Impastate lo strutto con il prezzemolo, la maggiorana, un pizzico di pepe e i chiodi di garofano. Spalmate le fettine di carne, coprendole fino ai bordi, con il composto ottenuto; arrotolatele e legatele con spago da cucina, quindi infilzatele in uno spiedino e mettetele a cuocere su una griglia finché non saranno di un bel colore dorato. Durante la cottura bagnatele con il sugo di strutto che si formerà.
Servite in tavola guarnendo con fette di limone e, se gradite, con un rametto di rosmarino.

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.



Non ci sono recensioni disponibili su questo prodotto