Warning: file_get_contents(https://white.zoorate.com/gen?w=wp&MerchantCode=10213169&t=microdata&version=2&sku=224): failed to open stream: Connection timed out in /home/customer/www/terzaluna.com/public_html/vqmod/vqcache/vq2-catalog_controller_product_product.php on line 1216 Palo Santo Incenso Naturale Vendita Online | TerzaLuna.com
Palo Santo

  • Purifica gli ambienti
  • Ogni bastoncino dura circa 2-3 ore
  • Confezione da 15g divisi in 2 o 3 bastoncini

  • 5,90€

Prezzo in Punti Fedeltà: 5.9
SPEDIZIONI IN 48H Consegna Express
SPEDIZIONI GRATIS Oltre le 35 €

Palo Santo Incenso Naturale

Cos’è il Palo Santo? Scopri la vendita di palo santo su terzaluna.com

Il Palo Santo è un incenso ricavato dal legno di Bursera Graveolens, un albero del Sud America, che cresce soprattutto in Ecuador.
Si presenta in bastoncini ricavati dalla corteccia degli alberi già caduti a terra, naturalmente. Il legno del palo santo ancora fresco non possiede, infatti, il gradevolissimo odore che caratterizza l’incenso di Palo Santo. Sembra che questo accada perché il legno, una volta a terra, sviluppi una particolare muffa che contribuisce a dare la fragranza tanto apprezzata del Palo Santo.

Palo Santo: Pianta

L’albero del Palo Santo, conosciuto come Bursera Graveolens da cui vengono ricavati i bastoncini per l’incenso, viene coltivato prevalentemente in Perù ed Ecuador, tuttavia assorbe proprietà differenti a seconda della specifica zona in cui viene coltivato. Deve il suo nome ad una leggenda secondo cui la sua massima fioritura la si ha nel periodo di Natale, può raggiungere l’altezza di 18 metri ed è caratterizzato da foglie dalle piccole dimensioni e frutti dal colore verde. Per la produzione della resina necessaria al corretto utilizzo della pianta, occorre che abbia almeno 10 anni. Inoltre, vengono utilizzati solo gli alberi morti ed essiccati sul suolo, dal quale continua ad assorbire elementi nutritivi, limitando necessariamente la produzione.

Storia e Curiosità

La descrizione botanica dell’albero di Palo Santo (“legno santo”) è avvenuta solamente nel 1824 a seguito di una spedizione tedesca nelle Americhe, ma esso era già conosciuto ed utilizzato da secoli da parte delle popolazioni sudamericane.

Profumo del Palo Santo

Il profumo del palo santo è unico nel suo genere, ricorda l’aroma del pino, della menta e del limone. L’odore del palo santo è dato dalla combustione degli oli essenziali presenti al suo interno che man mano che passa il tempo diventano sempre più aromatici grazie anche alla presenza di una muffa particolare che si sviluppa negli alberi di palo santo una volta morti per cause naturali. Si differisce quindi dai classici intensi sia nell’aroma che nella qualità. Il legno di palo santo infatti è 100% naturale poiché ricavato dagli alberi della stessa pianta una volta morti e caduti al suolo. Non vi sono aggiunte di alcun genere che aiutano a preservare il profumo dell’incenso palo santo.

Palo Santo: Proprietà e Benefici

A molti il palo santo è conosciuto per le sue numerose proprietà benefiche che apporta all’organismo grazie al suo utilizzo. In seguito ne elencheremo alcune:

  • Aiuta a ritrovare un umore sereno. Viene bruciato per ritrovare il buonumore grazie al suo aroma che dona un senso di serenità e tranquillità;
  • Purifica l’ambiente. Si tratta di uno degli utilizzi più popolari. In questo caso i bastoncini di incenso di palo santo vengono bruciati durante cerimonie di meditazione per allontanare la negatività dispersa nell’ambiente;
  • Aiuta ad attenuare lo stress. L’utilizzo dei bastoncini di palo santo viene consigliato anche in caso di forte stress in quanto è risaputo come il loro utilizzo aiutino ad armonizzare l’equilibrio interiore;
  • Sollievo contro i problemi respiratori. Molto utilizzato per alleviare i problemi che riguardano le vie respiratorie come gli attacchi d’asma, la tosse e il raffreddore;
  • Proprietà idratanti. Il palo santo in bastoncini viene utilizzato anche per combattere le irritazioni cutanee, la secchezza cutanea e a forfora, riuscendo efficacemente ad idratare la pelle;
  • Antidolorifico naturale. Viene utilizzato, soprattutto nei massaggi, come antidolorifico naturale per dolori articolari e muscolari;
  • Allontana gli insetti. Una volta bruciati, i bastoncini di palo santo, sprigionano un aroma fastidioso a molti insetti tra cui le zanzare.

Palo Santo: Utilizzi

L’uso del palo santo nella storia è variegato: dagli utilizzi medici a quelli spirituali. Il palo santo per via del suo aroma e delle sue proprietà è stato adottato dalle popolazioni indigene del Sud America con scopi medici, utilizzato sotto forma di suffumigi, che durante i riti religiosi, le preghiere e le celebrazioni. Nell’antichità gli utilizzi del palo santo sono stati dei più disparati: dalla capacità di ispirare la creatività al portare buona fortuna e amore a chiunque venisse investito dal suo caratteristico fumo bianco.

Purificare Casa

Uno degli utilizzi più comuni del palo santo risiede nella sua capacità di purificare gli ambienti circostanti. Viene utilizzato durante le pratiche di meditazione in casa, in quanto favorisce il rilassamento e la concentrazione, e pure allontanare i cattivi odori.

Erboristeria

Il palo santo viene spesso utilizzato nell’ambito dell’erboristeria grazie ai tanti effetti benefici che il suo utilizzo ha sul nostro organismo. Viene infatti consigliato per alleviare problemi alle vie respiratorie, come ad esempio raffreddore, tosse e attacchi d’asma. Inoltre, grazie alla sua capacità di donare un senso di pace viene considerato un ottimo ansiolitico e antidepressivo.

Palo Santo e Zanzare

Un errore diffuso riguarda il rapporto palo santo e zanzare. Molti infatti sostengono che il palo santo sia un ottimo repellente contro le zanzare, ma non è così. Non vi sono infatti prove che accertino questa affermazione. Esistono tanti incensi anti-zanzare, ma il palo santo non rientra tra questi, anzi, c’è chi afferma che addirittura le attiri.

Uso Esoterico

In diverse culture viene utilizzato per allontanare le entità spirituali malvagie, soprattutto in caso di persone con problemi di umore o depresse, oltre che durante alcuni rituali religiosi e tradizionali.


Palo Santo: Come si Usa?

Ecco alcune semplici istruzioni per usare il palo santo e per imparare ad accenderlo e per imparare come si brucia il palo santo nella maniera corretta.

Come si Accende il Palo Santo

Quando si vuole accendere il palo santo è bene ricordare che il legno va tutelato quanto più possibile, senza sottoporrlo a fonti di fuoco eccessive per evitare che si bruci tanto da carbonizzarlo. Per far ciò dovremo utilizzare la fiamma in maniera equilibrata. Innanzitutto accendi il palo santo con una fiamma. Lascia che la fiamma bruci il palo santo per una trentina di secondi, dopo di che soffia delicatamente sul fuoco spegnendolo e lasciando che il fumo si propaghi nell’ambiente.

Come Mantenerlo Acceso

Noterai che il palo santo si spegnerà con facilità. Per evitare questo ravviva di tanto in tanto il braciere con la fiamma o con il soffio, lasciando che continui ad emettere il caratteristico fumo bianco.

Errori comuni e modi sbagliati per bruciare il Palo Santo

Sono in molti a contattarci per chiederci consigli in merito all’utilizzo del palo santo

“Il Palo Santo si spegne”

In tanti ci scrivono dicendoci che il palo santo si spegne. Questo è totalmente normale. I legnetti di palo santo necessitano infatti di essere riaccesi con una certa frequenza. Al contrario degli incensi a bastoncino o in resina, il palo santo non rimane acceso a lungo, a meno che non ci si soffi costantemente sopra. Non vi preoccupate quindi se non riuscite a tenere acceso il palo santo a lungo e se si spegne, è normalissimo.

“Il Palo Santo fa fumo nero”

Se bruciando il nostro palo santo fa fumo nero, stiamo commettendo un errore nella sua accensione. Come abbiamo accennato precedentemente in questa pagina non dobbiamo tenere la fiamma a contatto con il legno troppo a lungo, questo perchè andremmo a bruciare troppo velocemente il nostro paletto, consumando gli oli essenziali al suo interno e ottenendo così dal nostro palo santo fumo nero. Ricordate quindi di utilizzare la fiamma con moderazione e di soffiare sul bracere acceso per mantenere acceso il palo santo, preservandone gli oli essenziali al suo interno.

“Come Spegnere il Palo Santo”

Uno degli errori più comuni nel bruciare il palo santo consiste nell’invadere con la fiamma la gran parte del bastoncino di palo santo, nella convinzione che così facendo si sprigionerà il caratteristico profumo e i principi attivi. Facendo così si otterrà solo l’effetto opposto in quanto avremo il bastoncino completamente bruciato, di colore nero, che non sprigiona alcun profumo e che vorremmo spegnere. Come abbiamo visto il modo corretto di bruciarlo consiste nell’avvicinarlo lentamente alla fiamma, spegnerlo e ripetere l’operazione due o tre volte. In molti ci chiedono come possono spegnere correttamente il palo santo. Una volta acceso con la giusta procedura per spegnerlo basta agitarlo leggermente. Vedremo così la fiamma spegnersi, continuando però a bruciare e sprigionare il suo piacevole profumo.

Come Conservare il Palo Santo

Anche se una delle caratteristiche del palo santo è quella di riuscire a mantenere i principi benefici e le caratteristiche sensoriali senza l’utilizzo di conservanti aggiunti, se viene conservato in maniera errata c’è il rischio che con il passare del tempo perda il suo aroma. Il giusto modo per conservare il palo santo, qualora abbiate deciso di utilizzare i bastoncini di palo santo, il nostro consiglio è di richiuderli in un contenitore con chiusura ermetica o in un barattolo di vetro in modo da conservare il caratteristico aroma più a lungo.

Palo Santo: Controindicazioni

Un ulteriore pregio del palo santo risiede nella pressoché totale assenza di controindicazioni o effetti collaterali. Tuttavia, è sempre bene accertarsi che non provochi reazioni allergiche o indesiderate soprattutto qualora si decida di optare per gli oli essenziali, invece dei bastoncini di palo santo, magari testandolo con alcune gocce sul braccio.

Curiosità: Palo Santo e Gatti

Una delle più interessanti curiosità del palo santo riguarda i nostri amici a quattro zampe. Infatti, sono in molti a chiederci se il l’aroma del palo santo in incenso possa infastidire i nostri gatti. Se in alcuni casi questo può essere vero, specie per gli odori più intensi, al contrario i gatti sembrerebbero apprezzare molto l’aroma di incenso sprigionato dal palo santo. Inoltre, questa rappresenta una valida soluzione per eliminare gli odori dei nostri amici. L’aroma del palo santo sembrerebbe essere molto apprezzato in quanto non possiede alcuna sostanza chimica, essendo 100% naturale, che possa infastidirli o nuocere alla loro salute.

Palo Santo: Dove si Compra?

Non sono poche le persone che ci contattano lamentandosi della difficoltà nel riuscire ad acquistare il palo santo nelle loro città, come Milano, Roma, Torino, Bologna, Prato e altre grandi località. Per questo motivo Terza Luna, offre la possibilità di poter comprare palo santo naturale al 100%, di grande qualità, nel suo negozio online.

Prezzo

Nello shop online potrai acquistare palo santo di alta qualità nella confezione da 15 gr con all’interno 2 o 3 bastoncini in grado di sprigionare un piacevole profumo di incenso, tanto amato per ritrovare la nostra serenità, al prezzo di 5,90€.

Palo Santo Ingrosso

Se sei alla ricerca di palo santo in vendita all’ingrosso, Terza Luna è il posto giusto per te. Infatti riforniamo decine di negozi e attività in tutta Italia vendendo palo santo a ingrosso. Se sei interessato ad acquistare grandi quantità di palo santo, non esitare a contattarci. Oppure registrati all’area riservata per bar e attività commerciali (pulsante verde in altro a destra di tutte le pagine) e guarda le offerte a te dedicate.

General
Proprietà Purificatori

Scrivi una recensione

Nota: Il codice HTML non viene tradotto!
    Negativo           Positivo
Plant lovers