Bacche di Ginepro

  • Numerose proprietà  benefiche
  • Usate per curare renella, calcoli, coliche e mestrui ritardati
  • Raccolto novembre 2018

Opzioni

    A partire da
  • 2,50€

  • Biologico
SPEDIZIONI IN 48H Consegna Express
SPEDIZIONI GRATIS Oltre le 35 €

BACCHE DI GINEPRO BIO

Spezia dai mille usi in cucina – Compra online su Terza Luna

Juniperus communis

Origine: Italia, Toscana

Formato: bacche intere

Raccolto novembre 2019

Vendita online di bacche di ginepro

Terza Luna è la risposta a tutti coloro che si chiedono dove comprare le bacche di ginepro. Abbiamo infatti selezionato i migliori produttori per offrirti la miglior qualità di bacche di ginepro in vendita online. Con l’acquisto delle bacche di ginepro Terza Luna arricchirai la tua cucina con una delle spezie più ricercate e profumate.

Pianta e Provenienza

La pianta che produce le bacche di ginepro è il juniperus communis, meglio conosciuto come ginepro comune, una conifera che può essere trovata in località boschive e spesso in alta quota. Le bacche di ginepro crescono spontanee in Italia, così come in pressoché tutta l’area mediterranea. La migliore qualità di bacche di ginepro che si possa utilizzare nelle ricette proviene dalla Toscana, ma sono molto note anche le bacche di ginepro sardo. Le bacche, note anche come ‘coccole’ di ginepro, sono grosse quanto un pisello e vantano uno splendido colore nero-azzurro, mentre all’interno la loro polpa tende al rosso. La pianta di juniperus communis fiorisce generalmente a marzo, ma la raccolta delle bacche di ginepro avviene in autunno, quando le bacche maturano, e si può rivelare una raccolta insidiosa a causa delle foglie aghiformi e spinose dell’arbusto.

Come si usano?

Le bacche di ginepro hanno un gusto acidulo e note aromatiche molto prominenti, che la rendono una delle spezie più amate nella cucina italiana, e non solo. Utilizzate per marinature, per profumare marmellate, aromatizzare carni rosse e più saporite come la selvaggina, ottime per accompagnare le patate, le bacche di ginepro sono anche utilizzate per la distillazione del gin tonic, per la produzione di birre e del famoso liquore alle bacche di ginepro.

Dagli usi gastronomici, all’estrazione di oli essenziali, all’infusione per tisane benefiche e decotti digestivi, scopriamo i molteplici usi e benefici delle bacche di ginepro.

Bacche di Ginepro: Proprietà e Benefici

Le bacche di ginepro hanno proprietà numerose, che si aggiungono al gusto aromatico che le rende un ingrediente unico per arricchire le nostre ricette. La pianta di ginepro contiene la gineprina (un olio volatile che depone la canfora di ginepro), zucchero, resina, acetato di potassio e di calcio.

Tra le maggiori proprietà delle bacche di ginepro ricordiamo:

  • Benefici per le vie urinarie: le bacche di ginepro facilitano l’eliminazione dell’acido urico, dimostrandosi delle medicine naturali per la cura della calcolosi urinaria, dei reumatismi, della gotta, della albuminuria e di molte altre diffuse patologie.
  • Proprietà diuretiche: le bacche di ginepro favoriscono la riduzione della ritenzione idrica proprio grazie al loro effetto diuretico, che stimola la minzione.
  • Effetto antisettico: l’olio essenziale di bacche di ginepro, che si estrae mediante distillazione, ha una spiccata proprietà battericida. Per questo si riscontrano buoni effetti nell’uso di preparati galenici della pianta di ginepro nelle affezioni croniche dei bronchi (nelle quali le preziose bacche di ginepro agiscono come sedativo), nelle malattie infettive delle vie urinarie e nelle cistiti croniche.
  • Cura delle emorroidi: le bacche di ginepro hanno proprietà antinfiammatorie ed il loro olio essenziale può essere utilizzato per via esterna per alleviare i fastidi dati dalle emorroidi.
  • Cataplasma: le bacche di ginepro fresche, schiacciate e applicate come impiastro curativo, possono medicare eczema, ulcere e piaghe. Con le bacche di ginepro si prepara inoltre anche un unguento contro la scabbia.

Prova anche l’olio essenziale di ginepro in vendita online su Terzaluna!

Bacche di ginepro: modalità d’uso a scopo curativo

Le bacche di ginepro hanno numerose proprietà curative, come illustrato nel precedente paragrafo. In questa sezione consigliamo come usare le bacche di ginepro per usufruire al meglio dei loro principali benefici.

  • Stomachico: per debolezza di stomaco e mancanza di appetito, si consiglia la ‘cura delle bacche’, che consiste nel masticare ed inghiottire delle bacche di ginepro, iniziando con 5 il primo giorno, ed aumentando di una bacca al giorno, assumendone 6 il secondo giorno, 7 il terzo, fino ad arrivare a 15 bacche. Questa cura, assai semplice, è efficacissima. 
  • Diuretico: per sfruttare l’effetto diuretico delle bacche di ginepro si fa un infuso di 15 g di bacche in acqua bollente. Prendendone 3-5 tazze al giorno, si elimina acido urico e l’urina, che si fa più abbondante, emana odore di violetta. 
  • Idropisie (raccolta di liquido nel tessuto sottocutaneo): su questo problema agisce molto efficacemente il vino di ginepro che si prepara facendo macerare per 6 giorni 60 g di bacche di ginepro schiacciate in un litro di vino bianco secco. La dose di assunzione, dopo datura, è di 10 g al giorno, in due volte. Più semplice del vino è questa specie di latte, sempre per la cura della pelle, di cui vi diamo la ricetta: grazie ad una sostanza amara racchiusa nelle ‘coccole’, il ginepro è ottimo per purificare e tonificare; provate a schiacciare, in una tazza d’acqua fredda, 20 bacche, fate bollire e filtrate. Passate questo tonico dopo il solito latte detergente. Anche in caso di acne e pelli impure il tonico alle bacche di ginepro è un ottimo rimedio naturale.
  • Curare renella, calcoli, dolori da coliche, mestrui ritardati: molto efficace in questo caso è la “Teriaca dei tedeschi”. Si pestano le bacche di ginepro fresche e si cuociono nell’acqua. Si spremono poi in un sacchetto e si cola il succo. Questo si mette di nuovo sul fuoco finché non raggiunge la consistenza del miele, avendo accortezza di mescolare costantemente affinché non bruci. Se ne possono assumere un cucchiaino alla mattina ed uno alla sera.
  • Contro la tbc infantile: si sono osservati i benefici effetti che il succo delle bacche di ginepro ha sulla tubercolosi infantile. In breve tempo, questo prodotto riesce ad accrescere le capacità di reazione e il dinamismo dell’organismo, a far ritornare l’appetito e a far aumentare di peso gli ammalati. Ancora oggi non si sa quale sia il meccanismo d’azione. Sembra comunque che l’azione battericida svolga in tal senso un compito essenziale. 
  • Sciroppo antiartritico: per combattere l’artrite suggeriamo una ricetta di sciroppo composto da 10 g di estratto molle di bacche di ginepro, 10 g di estratto fluido di asperella e 400 g di sciroppo delle cinque radici che può essere assunto con un dosaggio di due-cinque cucchiai al giorno.

Bacche di Ginepro, sono commestibili? Effetti collaterali e Controindicazioni

In molti si chiedono se le bacche di ginepro siano velenose. Questa domanda sorge dall’esistenza di diverse varietà nella famiglia del ginepro, alcune delle quali producono dei semi, comunemente chiamati bacche, dall’effetto tossico. Il Juniperus Communis produce bacche eduli, ovvero commestibili, ma alcune specie, come il Juniperus Sabina sono velenose e producono bacche tossiche; hanno lo stesso colore nero-bluastro delle coccole di ginepro e la sua pianta viene coltivata per scopi ornamentali.

Nonostante non siano velenose, le bacche di ginepro commestibili possono avere effetti collaterali dovuti ad un uso eccessivo o eccessivamente prolungato. Oltre a reazioni dovute ad un’allergia al prodotto, un uso non accorto potrebbe provocare irritazioni all’apparato urinario o provocare dolori renali. Si tratta comunque di effetti rari, e spesso occorrenti in soggetti con patologie preesistenti. Se ne sconsiglia ad ogni modo l’ingestione in gravidanza e si consiglia di evitare la raccolta autonoma di bacche di ginepro e affidarsi a venditori esperti.

Bacche di ginepro dove si comprano?

Molte persone non sanno che comprare bacche di ginepro online è facile ed economico. Navigando nei forum di spezie e cucina spesso ci si imbatte in domande tipo "bacche di ginepro, dove si comprano?" oppure "bacche di ginepro dove si trovano?". La risposta è in questa pagina.

Qui in pochissimi click potrai comprare bacche di ginepro a prezzo conveniente online facilmente affidandoti alla nostra esperienza nel mondo delle spezie online e veder ricapitare direttamente a casa tua il prodotto da te desiderato!

Bacche Di Ginepro In Cucina: Le Migliori Ricette

Gli impieghi delle bacche di ginepro sono molti, dato il loro gusto aromatico e le loro proprietà, ma sono conosciute specialmente per l’utilizzo in cucina. Se vi state chiedendo come usare le bacche di ginepro in cucina in modo particolare e come abbinarle con altri ingredienti oltre al classico utilizzo nella preparazione della carne, abbiamo scelto per voi le migliori ricette per apprezzare questa versatile spezia.

Liquore Con Bacche di Ginepro 

Per preparare un ottimo liquore al ginepro, vi serviranno:

  • 4 pugni di bacche di ginepro
  • 550 cc di alcool a 90°
  • 450 cc d’acqua
  • 200 g di zucchero

Schiacciate leggermente le bacche con il cucchiaio e mettetele a macerare per 10 giorni in acqua e alcool. Filtrate, aggiungete lo zucchero e girate per scioglierlo. Dopo una settimana il liquore di ginepro sarà pronto per essere bevuto. 

Crema Di Carote Al Ginepro

Rosolare nell’olio la cipolla finemente affettata. Quindi spazzolare e lavare le carote e tagliarle a rondelle. Unirle al soffritto e salare, quindi far brasare. A metà cottura unire 100 cl d’acqua già calda. Portare ad ebollizione e unire i fiocchi d’avena. Far cuocere 15 minuti e passare tutto nel mixer. Infine aromatizzare il tutto con bacche di ginepro pestate nel mortaio. 

Sformato Di Zucca E Patate Al Ginepro

Sbucciare la zucca e infornarla per 20 minuti a 250 gradi. Lessare le patate. Preparare un trito d’aglio e rosmarino e farlo soffriggere leggermente nell’olio. Passare le patate nello schiacciapatate, aromatizzare la purea col soffritto e sale ed amalgamarla con la polpa di zucca. Mettere il composto in una teglia unta d’olio e cospargere di pan grattato e bacche di ginepro pestate nel mortaio. Infornare per 20 minuti a 200 gradi.

Se queste ricette hanno incuriosito il tuo palato, prova anche tu la qualità delle bacche di ginepro in vendita su Terza Luna e deliziati con i frutti di questa fantastica pianta.

General
Certificazioni Biologico
Gusto Balsamico
Gusto Pungente

Scrivi una recensione

Nota: Il codice HTML non viene tradotto!
    Negativo           Positivo