Salute

La spagyria, un'antica medicina ancora attuale: i prodotti di Erbenobili
Avete mai sentito parlare della spagyria? Spagirica è il nome che Paracelso diede alla sua dottrina medica, basata sull'alchimia, sullo studio della natura e dei fenomeni biologici e sull'uso terapeutico di prodotti "chimici". Il termine deriverebbe dalle due operazioni della pratica alchemica: separare e assemblare (dal greco spao e ageiro). Come spiegano Paracelso e molti altri, si tratta di estrarre con diversi metodi dei principi attivi di tutta una pianta, raggiungendo così diverse frazioni che alla fine vanno di nuovo congiunte, concentrate,..
Il Karkadè una bevanda per l'estate ricca di proprietà benefiche
Visto che abbiamo parlato di come fare un tè freddo fatto in casa con tisane e tè in foglia adesso dobbiamo anche sapere quali bevande preparare. In realtà tutti i tè possono essere fatti freddi....ma ce ne sono alcuni che vengono meglio; uno di questi è sicuramente il karkadè, e se siete andati mai in Africa nel periodo primavera-estate probabilmente lo sapevate già. Eh si perché i cari amici africani ne bevono veramente tanto considerando che è un ottimo dissetante e che con due/tre cucchiai di foglie puoi ricavarne un litro di bevanda.                                  MA COS'E' IL KARKADE'..
Hennè: cenni generali ed istruzioni per l'uso
L’ hennè, lawsonia inermis, è una pianta. È un grosso cespuglio, oppure un piccolo albero, che cresce in climi caldi e secchi. Sin dall’antico Egitto, cinquemila anni fa, l’hennè era usato regolarmente per tingere i capelli e potrebbe essere stato usato a Jericho già otto mila anni fa. L’hennè era usato per mantenere i capelli sani e per colorare i capelli bianchi. Le foglie di hennè sono raccolte, fatte essiccare e polverizzate. Quando si mescola con un liquido leggermente acido, l’hennè tingerà di rosso-arancione la pelle, i capelli e le unghie. Le foglie di hennè hanno una molecola colorant..
Incenso, storia, curiosità, utilizzo....parte I
Sugli Incensi c'è veramente tanto da dire, ecco perchè parte I... STORIA L'incenso appare nella storia di moltissimi paesi sia della penisola arabica, dell'India, della Cina. Viene citato, nelle sue varie forme e piante, nell'Antico Testamento, nella Mahabarata, in papiri dell'antico Egitto, nella Torah giudaica. Senza stare a citare tutti i passi dove esso compare, la sua presenza nei testi sacri antichi ci fa capire due cose: 1) che si tratta di qualcosa utilizzato da molto molto tempo 2) che è un qualcosa che possiamo relazionare alla sfera sacrale. Ed infatti uno degli usi più diffusi n..
Teina o caffeina??
Allora Inizierei a fare un pò d’ordine: cominciamo col dire che la teina non esiste; o meglio viene utilizzato come sinonimo di caffeina. Quindi se vogliamo essere corretti e anche un pò pignoli dobbiamo dire che il te non contiene teina ma caffeina. Mi sembra abbastanza chiaro come concetto no? La caffeina come tutti sanno è un principio attivo come tanti ce ne sono nelle piante. Diciamo che questo principio attivo lo troviamo in non molte piante: caffè, te, gayusa, yerba mate e qualche altre erba officinale ma in quantità bassissime. Le piante che più ne hanno sono il caffè (come molti ..
Vis. da 11 a 15 di 15 (2 Pagine)