Storia del Tè: Origini, Preparazione e Tipi di Tè

Storia del Tè: Origini, Preparazione e Tipi di Tè

Storia del tè, Tipi e tutte le informazioni che hai sempre cercato

La storia del tè, le sue origini e le tante narrazioni che raccontano come sia nato questo rito millenario ci hanno sempre affascinato. Non di rado alcuni clienti del nostro negozio online di tè ci domandano come sia nato il tè, o persino chi lo abbia “inventato”. Ebbene per fare luce sulla storia del tè bisogna attingere ad antichi racconti che da centinaia di anni vengono tramandati nel lontano Oriente. 

Con questo articolo siamo lieti di poter affrontare oltre alle origini del tè e la sua storia, anche quali sono le tipologie o tipi di tè esistenti, facendo un focus non solo sui “colori del tè”, ma anche sulle classificazioni per genere e per raccolto (i cosiddetti flushes e grades del tè). Per chi ci conosce lo sa quanto questa bevanda ottenuta dalla camelia sinensis – la pianta del tè – ci affascini e quanto la passione per questa bevanda ci abbia contaminato, tanto da averla resa il nostro lavoro e aver viaggiato il mondo in lungo e in largo alla ricerca di varietà di tè pregiate, rare, prodotte artigianalmente.

Il risultato di questa continua ricerca che si intreccia fortemente con quelle che sono le storie del tè, è Terza Luna, il nostro negozio online di tè, tisane e spezie da tutto il mondo che ti invitiamo a visitare. Buona lettura.

SCOPRI OLTRE 100 TIPI DI TÈ IN FOGLIA

origini del tè e piantagione

Le origini del tè e come è diventata la seconda bevanda più consumata al mondo

Le origini del tè secondo l’antica tradizione cinese, hanno inzio in un piacevole pomeriggio dell’anno 2737 a.C. Shen Nung, il Divino Agricoltore, sedeva sotto un albero per riposare. Aveva già inventato l’agricoltura e l’agopuntura; tuttavia la sua natura curiosa e insaziabile lo spingeva a non fermarsi mai. Stava infatti lavorando diligentemente a un libro sui farmaci che avrebbe finito per includere 365 sostanze tratte da piante, animali e minerali. Mentre stava seduto dinanzi a un vaso contenente acqua tiepida, alcune foglie secche si sollevarono in aria, staccandosi dai ramoscelli che alimentavano il fuoco, e caddero nel vaso stesso. L’acqua assunse una piacevole tonalità di ambra, e Shen Nung, che preferiva provare le cose da sé, ne bevette un sorso. Fu quella la prima tazza di tè. Così incomincia la lunghissima storia del tè che durerà fino ai nostri giorni.

Sono passati 4755 anni è il tè oggi è la seconda bevanda più bevuta al mondo dopo l’acqua. Sin dalle sue origini il tè contribuito all’ascesa di imperi di politica e potere (La Compagnia delle Indie), a rivoluzioni che hanno fatto la storia (il Boston Tea Party), ha accompagnato monaci e religioni nel loro sviluppo (Buddismo Zen soprattutto) oggi muove i mercati con giri di miliardi di Euro.

Difficile parlare in poche righe e cercare di definire una pianta, una bevanda, una tradizione, un prodotto di consumo, un oggetto di meditazione. Il tè è tutto questo allo stesso tempo. Per noi di Terza Luna il tè conserva il suo fascino soprattutto nella sua forma molteplice che si adatta alla persona che ne fa uso e la beve. Non si tratta di un prodotto finito come una bibita gassata o un succo di frutta pronto all’uso. Il tè ha bisogno che lo si prepari, con tutto un rituale che implica il nostro impegno, e la nostra attenzione. Ha bisogno del nostro tempo, oggi questo può significare molto. Perché ruba il tempo alle nostre frenetiche attività, ma subito dopo ce lo restituisce, quasi purificato, nel momento in cui assaporiamo la nostra tazza.

La natura fondamentale del tè è la sua assenza di pretese. Lu Yu IIIX sec d.C.
 
Di recente abbiamo realizzato un focus su storia, preparazione e lavorazine dei tè verdi. Puoi leggerlo cliccando sul link evidenziato!

Preparazione del tè in foglie

Una delle domande più frequenti dei nostri lettori e dei nostri clienti è "come si prepara il tè in foglia?". Non esiste un metodo standard per la preparazione del tè, ma solo alcuni principi da tenere a mente. Il resto lo farà l’esperienza.

1) Temperatura del tè

La temperatura di infusione del tè non deve mai essere troppo alta. Le uniche infusioni che vanno a 100° sono i tè neri e le tisane. Anche se i tè neri più delicati (come i Darjeeling) andrebbero infusi a 90°-80°. Quindi per non sbagliarsi, basta tenere a mente queste temperature di infusione del tè:

  1. Tè verdi a 80°
  2. Tè bianchi a 70°
  3. Tè neri a 100°
  4. Tè oolong a 80° - 90°
  5. Tè Darjeeling a 80° - 90°

2) Dosaggio

Di solito per una tazza da 200ml si mettono 2-3 g di foglie di tè puro, il quale in generale consiste in un cucchiaino o poco più. Ciononostante si possono aumentare le quantità di foglie di tè incluse e diminuire i tempi di infusione per sentire maggiormente i sapori. Questo metodo, conosciuto con il nome di Gong Fu Cha, prevede il riutilizzo delle stesse foglie per ripetute infusioni.

3) Tempi di infusione del tè

I tempi di infusione del tè sono sicuramente il valore più variabile. A seconda di come vogliamo preparare il tè (più forte o più leggero) potremo aumentare o diminuire i tempi di infusione. Il principio dovrebbe essere quello di non permettere alle note amare del tè di prevalere perché così facendo si coprono, perdendole, le sfumature più delicate. Non ultimi assolutamente sono l’attenzione e l’amore che poniamo nella preparazione e quale oggettistica utilizziamo. Chi ha bevuto il tè per millenni ha sempre utilizzato un oggettistica molto piccola: teiere da 150-300 ml e tazze da 100 ml circa. Un motivo ci sarà. I tazzoni grandi (mug) si adattano meglio ai tè aromatizzati e alle tisane. Per i tè puri consigliamo assolutamente teiere e tazze piccole tradizionali e i giusti accessori per il tè.

Differenza tra tè puri e tè aromatizzati

La vera differenza tra i tè puri e i tè aromatizzati sta nella diversità delle delicate sfumature che ogni tè ci può raccontare. Per esempio le note di nocciola di un Long Jing, oppure le note di moscato di un tè nepalese di alta montagna come il Jun Chiyabari, o l’incredibile varietà di aromi diversi che ogni tè del Darjeeling può assumere. I tè puri sono un mondo tutto da scoprire. Tutte queste differenze le danno tante variabili. In primis il terroir, poi il cultivar scelto della pianta e successivamente tutta la conoscenza e la sapienza che il tea master mette nella lavorazione delle foglie di tè.

origini del tè e lavorazione

I gradi del tè (Tea Grades & Flushes)

La pianta del tè – Camelia sinensis – è una sempre verde. Ciò significa che ha sempre foglie verdi nei suoi rami che ne veicolano il nutrimento attraverso la fotosintesi. Poiché il tè che noi beviamo viene fatto raccogliendo le foglie della pianta, in teoria le potremmo raccogliere durante tutto l’anno, ma in pratica non è così.

Le foglie che si usano per fare il tè sono quelle più giovani, che la pianta emette solo 4 volte all’anno con dei gettiti o flushesin inglese.

I Flush del Tè

  • Il primo di questi flushes avviene in primavera verso la fine di marzo,
  • Il secondo verso maggio,
  • Il terzo verso fine giugno,
  • Il quarto in autunno.

Questi periodi possono variare sensibilmente con il variare delle latitudini perché, per esempio, il clima cambia tra il centro del Giappone e il sud della Cina o l’India. Stesso discorso vale per le altitudini.

Quindi abbiamo 4 diversi raccolti nei tè, questo vale per tutte le tipologie di tè (nero, verde, bianco etc).

Cosa cambia tra i diversi gradi – o grades – del tè?

Il first flush è quello che possiede più energia di tutti. La pianta ha avuto tutto l’inverno per riposarsi, accumulare nutrienti che ritroveremo quindi nel primo raccolto dell’anno. Le foglie sono tenere, le temperature ancora basse, il sole non troppo forte.
Tutto è pronto per il raccolto con maggiore qualità, che avrà anche il costo maggiore.

Nel calendario lunare cinese queste date coincidono con un’importante festa chiamata Qing Ming, di solito cade verso i primi giorni di aprile. Le persone visitano la propria famiglia, rendono onori agli antenati e il paese intero si ferma per almeno una settimana. Dunque in Cina i tè raccolti subito prima e subito dopo Qing Ming sono i più costosi e considerati come i migliori. L’infusione di questi tè è sempre molto delicata, per nulla astringente, morbida e vellutata.

Dopo  Qing Ming ci si rimette tutti al lavoro, sulle foglie appena raccolte e ci si prepara al secondo raccolto che avverrà verso primavera inoltrata.

Qui le foglie avranno iniziato a ricevere più luce e sole, le giornate si allungano, la pianta ha subito già uno stress dato dalla prima raccolta. Le foglie del secondo raccolto, o second flush, avranno un gusto più intenso, meno delicato ma più corposo. A livello delle proprietà i primi due raccolti sono quelli migliori, perché la pianta ha più nutrienti, ha più energia da darci.

Su Terza Luna abbiamo selezionato alcuni tra i migliori First e Second Flush Tea provenienti da tutto il mondo. Prodotti rari scelti da coltivazioni artigianali, ricchi di storia, tradizione e gusto. Puoi consultarli e acquistarli online nella sezione dedicata ai tè 1° e 2° Flush.

Rimangono infine il raccolto estivo e quello autunnale che sono quelli che si utilizzano per i tè meno costosi, fatti con meno cura e che presenteranno un gusto più amaro, astringente e meno rotondo.

In inglese questi gradi diversi vengono chiamati flushes o grades.

Importazione diretta e prezzi accessibili

Terza Luna importa direttamente dai produttori molti dei sui tè puri, garantendo così un prezzo competitivo, raccolto da pochissimo e di alta qualità. I tè puri si scoprono poco a poco, assaporandoli, gustandoli e soprattutto sperimentando con essi diversi tipi di infusione. Non fermatevi mai alla prima infusione, ma divertitevi a sperimentare la seconda, la terza e poi la quarta, tenedole prima 1 minuto poi 2 poi 30 secondi e così via. Il bello del tè sta nella sua versatilità, di come si può adattare a voi, secondo i gusti di ognuno. Lo stesso tè può essere fatto forte e deciso lasciandolo 5 minuti in infusione o delicato e soave quando lo teniamo 1-2 minuti. Terza Luna ha scelto di puntare sulla cultura del tè puro per condividere la passione e la semplice bellezza che c’è dietro queste foglie.

SCOPRI GLI OLTRE 100 TEÈ IN VENDITA SU TERZA LUNA

Terza Luna Scritto da Terza Luna