Tipi di Tè: Scopriamo tutte le varietà di tè, differenze e proprietà

Tipi di Tè: Scopriamo tutte le varietà di tè, differenze e proprietà

Tutti i tipi di tè: scopri  benefici, differenze e come prepararli al meglio

Che differenza c’è tra un tè verde e uno nero? Perchè alcuni vengono chiamati tè aromatizzati? Quali sono i gusti del tè? Facciamo chiarezza sul tè e le sue varietà!

Come ben sappiamo, esistono diversi tipi di tè e varietà: dal più celebre tè verde, al nero per passare man mano a varietà meno note come il tè bianco, gli oolong e i tè pu ehr. Ognuna di queste varietà di tè deriva in realtà da un'unica pianta: la camelia sinensis. Sfatiamo quindi il primo mito: non esistono differenti piante che danno vita alle diverse tipologie di tè. Ne esiste una e sola!

Inizialmente questa pianta è stata coltivata in Cina – ne abbiamo già parlato nell’articolo sulla storia e le origini del tè –per poi diffondersi in gran parte dell’Asia e altrove. Nel tempo si sono create così 4 differenti varianti di Camelia Sinensis (le due più note sono la Camelia Sinensis Chinese e la Camelia Sinensis Indian Assam).

Quello cambia nella diversificazione di tipi e varietà di tè è la lavorazione delle foglie, i cultivar, le preparazioni e così via. Esattamente come le varie tipologie di vino che derivano sempre dalla stessa pianta, la vite.

Sei un vero Tea Lover? Scopri la nostra selezione di tè in foglia!

SCEGLI TRA CENTINAIA DI VARIETÀ DI TÈ

Possiamo affermare con certezza che le differenze principali all'interno dei diversi tipi e varietà di tè, sono date dalla lavorazione delle foglie del tè:

  • I Tè Verdi sono fatti da da foglie di tè non ossidate, che quindi, rimangono verdi;
  • I Tè Neri, invece, sono fatti da foglie di tè molto ossidate, che quindi diventano nere;
  • I più rari Tè Bianchi sono composti da una parte della pianta in particolare, le gemme delle foglie, ovvero quelle foglioline che non si sono ancora dischiuse che avranno una lavorazione molto delicata;
  • Gli Oolong sono invece una tipologia di tè meno conosciuta, con foglie la cui ossidazione è a metrà tra quelle del tè verde e quelle del nero, avendo infatti una parziale ossidazione; infatti, questo tè viene definito semi ossidato;
  • I tè Pu erh sono una varietà ancor più particolare perché fermentati, ovvero fatti invecchiare e che, quindi, col tempo acquisteranno sempre più valore.

Le varie tipologie di tè e proprietà

Per parlare delle proprietà e dei benefici del tè sarebbe necessario uno o più articoli dedicati (e per questo motivo abbiamo trattato questo tema in un post sulle proprietà del tè matcha e in uno in cui parliamo di teina e caffeina nel tè). Per questo motivo cerchiamo di semplificare il tutto, ma senza cadere nel banale.

La differenza tra le varie tipologie è molto importante perché ha un impatto diretto sulle proprietà del tè:

  • Tè Verde: ottimo antiossidante, funziona come drenante perché contiene caffeina e funziona bene come depurativo;
  • Tè Nero: ha meno proprietà del tè verde, perché avendo le foglie ossidate, queste perdono le loro proprietà, comunque rimane un buon drenante perché contiene caffeina;
  • Tè Bianco: un tè che di solito ha meno caffeina, quindi, può essere bevuto nel pomeriggio o durante la sera;
  • Oolong: essendo a metà tra quello verde e quello nero, ha le proprietà di entrambi, contiene meno caffeina e meno drenante, però funziona molto bene come bruciagrassi e può essere bevuto anche di pomeriggio;
  • Pu erh: funziona molto bene come bruciagrassi e normalmente ha meno caffeina.

Tè rilavorati

Esistono anche altri tipi e varietà di tè che vengono alternati da quelli originari: questi vengono ulteriormente manipolati, trattati ed elaborati per dare vita ai cosiddetti tè rilavorati (in cinese chiamati zai jiagong chalei 再加工茶类).

Tè Profumato

Il tè profumato – o scented tea - è la classica bevanda con l'aggiunta di fiori. Generalmente viene prodotto nel paese in cui viene raccolto. Spesso, vengono utilizzati fiori abbastanza conosciuti come il gelsomino (Jasminum sambac), la rosa (Rosa
rugosa) e l'osmanto (Osmantus fragrans). Inoltre, potrebbero contenere residui o parte dei fiori impiegati per la profumazione.

diverse varietà di tè

Tè Aromatizzato

Il tè aromatizzato è la classica bevanda con l'aggiunta di essenze e sostanze aromatiche. Questo processo avviene con l'aggiunta di oli essenziali, spezie, frutta e altri aromi, tanto da creare una vera e propria vasta gamma di tipi e varietà di tè. Anche il tè aromatizzato viene prodotto nel paese in cui viene raccolto, impiegando come base delle miscele di tè. Sono estremamente popolari e costituiscono la varietà più importante del mercato del tè in Italia e in Europa. Noi ad esempio ne abbiamo diverse decine all’interno del nostro shop online di tè!

Tè Affumicato

Il tè affumicato non è altro che la classica bevanda affumicata con fumo di legno di conifere. Il processo viene realizzato in contemporanea all'essiccazione delle foglie, per cui in Cina non viene considerata una rilavorazione, ma una variazione del processo base di alcuni tè. Il tè affumicato più conosciuto sul mercato internazionale è il tè nero Lapsang
souchong, il cui nome deriva da una lettura dialettale o errata del nome cinese Zhengshan xiaozhong e il tè giallo affumicato.

Miscele

La miscela, invece, è un composto di tè di diversa varietà e grado qualitativo. In genere, vengono miscelati tè neri o altri tè omogenei per tipologia. La miscelazione permette di creare ottimi prodotti ad un costo contenuto, dotati di proprio aroma che viene perfezionato nel corso del tempo dall'azienda che li produce e li commercializza.

Tè Pressato

Il tè pressato è un tè di qualsiasi tipologia pressato e modificato in diverse forme. La tecnica deriva dalla classica essiccazione del tè, che viene ammorbidito con il vapore e poi pressato. Prodotto, in particolare, in Cina con tè verdi, postfermentati e neri. Tempo fa erano destinati al commercio via terra con i paesi del Centro Asia.

Bouquet di tè e fiori

Una categoria a parte è costituita da un prodotto di recente creazione e difficilmente riconducibile alle tipologie sopra indicate. Stiamo parlando del bouquet di tè e fiori, una composizione a regola d'arte di tè e fiori legati a mazzetto. Il bouquet è realizzato con foglie e fiori freschi, legati, compattati ed essiccati. Veramente gradevoli alla vista, sono molto apprezzati per il loro sapore. In Italia vengono commercializzati con il nome di “fiori di tè”, “bouquet di tè” o con altri nomi di fantasia scelti da importatori e rivenditori.

Differenza tra tè puri e aromatizzati

Un tema sul quale ci piace porre l’accento con i clienti del nostro negozio e dello shop online è la differenza tra tè puri e tè aromatizzati. La vera differenza sta, di fatto, nella diversità di tipi e varietà di tè con sfumature delicate e personalizzate per ognuno di loro. Ricordiamo, infatti, le note di nocciola di un Long Jing, oppure le note di moscato di un tè nepalese di alta montagna come il Jun Chiyabari, o l’incredibile varietà di aromi diversi che ogni tè del Darjeeling può assumere.

I tè puri, invece, sono tutta un'altra cosa. La differenza tra tè puri e aromatizzati la danno numerose variabili, partendo dal terroir sino a giungere al cultivar scelto della pianta e in seguito tutta la fantasia, il gusto e la conoscenza, che chi realizza questa bevanda, mette nella lavorazione delle foglie di tè.

I gradi del tè e i flush

La pianta del tè, la camelia sinensis, è una sempre verde, infatti, possiede foglie sempre verdi che ne offrono il nutrimento tramite la fotosintesi clorofilliana. Il tè che noi beviamo viene realizzato tramite la raccolta delle foglie della pianta, che in teoria potremmo raccogliere durante tutto l’anno, ma praticamente non è proprio così.

Le foglie che si usano per fare il tè sono quelle più giovani, che la pianta offre solo 4 volte all’anno con dei gettiti o flushes, in inglese.

I Flush del Tè

  • Il primo di questi flushes avviene in primavera verso la fine di marzo,
  • Il secondo verso maggio,
  • Il terzo verso fine giugno,
  • Il quarto in autunno.

Questi periodi variano di parecchio con la diversificazione dei luoghi di raccolta perché, effettivamente, il clima cambia tra un continente ed un altro. Quindi, questo discorso vale sia per le altitudini che per le latitudini.

Quindi abbiamo 4 diversi raccolti nella coltivazione di tutte le tipologie di tè.

Differenza tra tè in foglia e tè in bustina

Infine affrontiamo un tema a noi particolarmente caro e sul quale ci battiamo dall’inizio di questa avventura: la differenza tra tè in foglia e tè in bustina. La maggior parte della gente non ha mai aperto una bustina di tè acquistate in un supermercato, quindi, nella grande distribuzione e se l'avessero fatto si sarebbero rese conto che all'interno di queste bustine c'è solo polvere. Una polvere che, ormai, ha perso tutte le proprietà, vecchia, priva di vero gusto e che sta lì sullo scaffale da chissà quanto tempo. È un esperimento che consigliamo vivamente di fare per capire esattamente la differenza tra i diversi tipi e varietà di tè e la differenza che intercorre tra quello in bustina e le nostre foglie lavorate.

Anche tu sei un appassionato di tè? Scopri la nostra selezione di tè in foglia!

SCOPRI I TÈ TERZA LUNA

Terza Luna Scritto da Terza Luna