Terza Luna

Terza Luna
Menta dolce: la migliore amica delle donne
I nomi e le origini della menta La mentha viridis, comunemente detta “menta romana” è una varietà particolare della menta, caratterizzata dalle lunghe foglie zigrinate e dagli steli a lancia di colorazione rossastra. Anche le efflorescenze prodotte da questo tipo di menta sono diverse rispetto ad altre varietà come la menta piperita, mostrando dei fiori di forma a spiga e di tonalità porporina. Ampiamente utilizzata tanto dai greci, quanto dai romani, la menta dolce è molto apprezzata ancora oggi anche in Europa, soprattutto tra i popoli ..
Tisana di Moringa, Proprietà e Altri Utilizzi dell'Albero dei Miracoli
Scopriamo la Moringa, pianta dalle tante proprietà e utilizzi Chiamata anche “Albero dei miracoli” la Moringa è una incredibile fonte di amminoacidi, vitamine, minerali e antiossidanti. La si conosce spesso come tisana di moringa, o in polvere e puù essere utilizzata in tanti modi e ricette.   Oggi parliamo dell'albero della Moringa. Comunemente indicato come "l'albero dei miracoli" (nome scientifico: Moringa oleifera), resistente alla siccità, richiede poca acqua, cresce per tutto l'anno e quasi ogni ..
Oleolito di curcuma: Un must della cucina salutistica
Gli oleoliti sono degli oli arricchiti con principi attivi di determinati vegetali (erbe, fiori, spezie, semi...). L’oleolito si ottiene facendo macerare queste droghe in un adatto veicolo oleoso. Si dispone la sostanza all’interno di un recipiente di vetro oscuro e poi si copre completamente con olio. Il rapporto sostanza/solvente è molto variabile, dipende del tipo di vegetale, se è fresco o secco e del uso che vogliamo dare all'oleolito. A me personalmente piace molto l’uso quotidiano degli oleoliti in cucina. Non solo danno un sapore particolare alle nostre pietanze, ma le trasformano in a..
Cos'è un tè Oolong
  Avrete forse sentito questa parola: oolong oppure wu long. Sta ad indicare una categoria di tè che si colloca tra il verde e il nero secondo un principio di ossidazione delle foglie. Nome Nero Oolong Verde e bianco Percentuale di ossidazione delle foglie 100%-60% 60%-15% 15%-0% A seconda di quanto le foglie sono ossidate avviene la distinzione di famiglie di tè che tutti conosciamo. Il suo nome significa dragone nero, un diretto riferimento alla forma di alcuni oolong. In occidente si sono conosciuti perch&eac..
Tutto quello che dovevi sapere sull'hennè
Tanti nomi, una razza: l'hennè. A seconda del Paese, ma molto spesso a seconda della regione all'interno dello stesso Paese, la tintura naturale, argomento di questo articolo, può cambiare il suo nome. Nel Mondo arabo ad esempio è conosciuto come "hennè", invece in Pakistan ed India con il termine "mehndi". Nella zona di Barcellona invece, come in tutta la Catalogna, le donne associano la parola alhena alla colorazione naturale che darà più salute ai loro capelli. La Laswonia inermis è una pianta di cui di raccolgono ..
Fieno greco e cannella contro il diabete di tipo 2
Il fieno greco è una pianta che appartiene alla famiglia delle Leguminose e viene coltivata prevalentemente in Egitto, India e zona mediterranea. E' stata a lungo utilizzata per scopi terapeutici, specialmente nella medicina cinese e in quella ayurvedica con lo scopo di combattere il diabete. Tra i molti benefici del fieno greco troviamo quelli di proteggere organi come il pancreas, il cuore e il fegato. Viene utilizzato in fitoterapia con lo scopo di migliorare il metabolismo e la digestione. Fieno greco contro il diabete: lo studio Uno studio del 2009 ha dimostrato come il fieno g..
L'arte del curry
Per un cuoco specializzato in curry, le spezie sono ciò che la tavolozza è per un pittore. In effetti la preparazione dei curry è un’arte, un’impresa creativa i cui limiti sono posti soltanto dalla capacità dello chef di bilanciare aromi e consistenza. Ma non lasciatevi intimorire dalla “creatività”; una volta comprese le basi, creare un curry, anche uno di vostra invenzione è cosa semplice, come elaborare un disegno. Chiaramente stiamo parlando di curry di qualità, creati con ingredienti di prima scelta, non certamente il curry che si trova sugli scaffali dei supermercati. È, dunque, chiaro c..
Esperimento: hennè castano in base al colore dei tuoi capelli
Continua la nostra rassegna test per descrivere con maggiore esattezza, e tanto di foto a seguito, di quale colore diverranno di preciso i vostri capelli, una volta utilizzato l'henna color castano. Troppe volte si compra un hennè naturale e si resta delusi o non lo si usa proprio per paura di sbagliare, perchè è opinione assai diffusa che “Il colore finale dell'hennè non è sempre uguale” Bene, siamo qua per chiarirvi meglio capelli e idee su quale colore diverranno i vostri capelli, a seconda del vostro colore originale. Seguiranno delle foto esemplificative che illustreranno in maniera dec..
Hennè..si vabbè, ma di che colore è?
Gli hennè naturali a quanto pare prendono sempre più piede anche in italia. Trattasi di tinte naturali che permettono non soltanto di colorare i capelli, ma anche di nutrirli e preservarne il volume. Nulla a che vedere quindi con le tinture dei supermercati che si trovano in commercio che, al di là di qualche bel risultato nell'immediato e qualche complimento strappato ad una conoscente incontrata per strada, con il passare del tempo tendono ad indebolire la cute dei nostri capelli e a rovinare il vigore e la lucentezza dei nostri capelli. L'acquisto di hennè puro e ottima qualità è il primo ..
La spagyria, un'antica medicina ancora attuale: i prodotti di Erbenobili
Avete mai sentito parlare della spagyria? Spagirica è il nome che Paracelso diede alla sua dottrina medica, basata sull'alchimia, sullo studio della natura e dei fenomeni biologici e sull'uso terapeutico di prodotti "chimici". Il termine deriverebbe dalle due operazioni della pratica alchemica: separare e assemblare (dal greco spao e ageiro). Come spiegano Paracelso e molti altri, si tratta di estrarre con diversi metodi dei principi attivi di tutta una pianta, raggiungendo così diverse frazioni che alla fine vanno di nuovo congiunte, concentrate,..
Il Karkadè una bevanda per l'estate ricca di proprietà benefiche
Visto che abbiamo parlato di come fare un tè freddo fatto in casa con tisane e tè in foglia adesso dobbiamo anche sapere quali bevande preparare. In realtà tutti i tè possono essere fatti freddi....ma ce ne sono alcuni che vengono meglio; uno di questi è sicuramente il karkadè, e se siete andati mai in Africa nel periodo primavera-estate probabilmente lo sapevate già. Eh si perché i cari amici africani ne bevono veramente tanto considerando che è un ottimo dissetante e che con due/tre cucchiai di foglie puoi ricavarne un litro..
Hennè: cenni generali ed istruzioni per l'uso
L’ hennè, lawsonia inermis, è una pianta. È un grosso cespuglio, oppure un piccolo albero, che cresce in climi caldi e secchi. Sin dall’antico Egitto, cinquemila anni fa, l’hennè era usato regolarmente per tingere i capelli e potrebbe essere stato usato a Jericho già otto mila anni fa. L’hennè era usato per mantenere i capelli sani e per colorare i capelli bianchi. Le foglie di hennè sono raccolte, fatte essiccare e polverizzate. Quando si mescola con un liquido leggermente acido, l’hennè tingerà di rosso-arancione la pelle, i capelli e le unghie. Le foglie di hennè hanno una molecola colorant..
Quarto capitolo: La Cina e il tè verde
Se gli inglesi hanno imposto all’Europa il gusto per il tè nero, che essi bevono zuccherato con una nuvoletta di latte, il tè verde che si beve in Cina da cinquemila anni resta la bevanda della grande maggioranza dei popoli d’Asia e del Maghreb. I migliori giardini di tè verde si trovano nella Cina continentale, a Formosa e in Giappone. In Cina la preparazione di questo tè avviene più o meno nello stesso modo da tempop immemorabile. Nelle fabbriche artigianali delle cooperative li tè viene torrefatto per meno di un minuto, dentro grandi vas..
Ceylon, i metodi di lavorazione del tè nero
Venti più dolci, un’aria più leggera e trasparente, avvallamenti armoniosi danno ai giardini di Ceylon un aspetto più sorridente. Nelle piantagioni che talvolta non superano i venti ettari, si scopre una dimensioni più umana. La maggior parte delle piantagioni è situata a sud-ovest dell’isola. I giardini più belli, come sempre, si incontrano fra i 1000 e i 2500 mt, sui versanti est e ovest degli alti pianori. Secondo l’orientamenro subiscono l’influenza dell’uno o dell’altro monsone; così sul versante est la migliore raccolta si ottiene dalla fine di giugno alla fine di agosto e sul versante o..
Vis. da 225 a 238 di 241 (18 Pagine)
Plant lovers