Tè freddo fatto in casa. 4 ricette per la tua estate

Come fare il thè freddo fatto in casa? Leggi i nostri consigli!

Con l’arrivo dell’estate la maggior parte di noi accantona il tè caldo (persino noi a dire il vero diminuiamo le quantità) e ci si spinge verso il tè freddo. In questo articolo scopriremo come fare il tè freddo fatto in casa realizzando un tè freddo senza zucchero, ne’ conservanti e ricchissimo di vitamine e antiossidanti.

Possiamo innanzitutto dire che non esiste un’unica ricetta del tè freddo, noi ne abbiamo individuate ben quattro e nell’articolo scoprirete qual’è il nostro metodo di preparazione casalingo preferito.

La buona notizia è che potenzialmente ogni tè, dalle miscele più intense e pazzerelle, ai più delicati tè bianchi o verdi naturali, si presta ad essere consumato mediante infusione a freddo, ossia mediante metodo Cold Brew.

La differenza la fa la qualità!

Per fare un tè freddo fatto in casa buono e ricco di proprietà benefiche è necessario che la materia prima sia di qualità. Va da sé che un tè scadente in bustina darà un risultato scadente, e non c’è metodo alternativo che tenga. Al contrario un tè in foglia sprigionerà tutte le sue proprietà benefiche e il suo gusto.

Fatte queste premesse importanti scopriamo come fare il tè freddo con quattro ricette di qualità!

tè-freddo-fatto-in-casa

1. Metodo a caldo

Questa ricetta del tè freddo prevede di preparare il tè come si farebbe di solito, con dosi, tempi e temperature consuete, per poi filtrare il tutto e lasciare intiepidire a temperatura ambiente per poi terminare il raffreddamento in frigo. E’ consigliato per tisane a base di erbe e fiori (affinché tutti i principi attivi vengano adeguatamente estratti) o infusi di frutta disidratata.

2. Metodo a caldo “Voglio un tè freddo e lo voglio adesso!”

Questa ricetta, invece, prevede di preparare il tè con acqua alla temperatura richiesta normalmente o di poco superiore, aumentando però la dose delle foglie – circa il doppio del normale – e/o il tempo di infusione, al fine di avere un liquore più concentrato; quando è pronto si versa direttamente nei bicchieri colmi di ghiaccio. Ha dalla sua una indubbia immediatezza, dato che in pochi minuti il tè è pronto da servire; un’altra cosa che depone a suo favore è quel meraviglioso scric scroc che fanno i cubetti di ghiaccio quando gli si versa sopra il tè caldo, che già da sé dona sollievo e immaginata frescura.

A causa della concentrazione maggiore, però, il tè potrebbe però rivelarsi troppo amaro o astringente, restando spiacevole al palato anche una volta unito al ghiaccio; l’annacquamento dovuto allo sciogliersi dei cubetti, poi, potrebbe facilmente e imprevedibilmente renderlo troppo insipido e scialbo.

come-fare-il-te-freddo

3. Metodo Cold Brew per tè freddi fatti in casa – IL MIGLIORE!

Thè freddo fatto in casa senza zuccheri e ricco di proprietà!

Vogliamo esservi sinceri sin da subito, questo è in assoluto il nostro metodo preferito per fare il tè freddo fatto in casa senza rinunciare a gusto, proprietà e praticità. La ricetta del tè freddo fatto con metodo Cold Brew  è semplicissima: basta mettere il tè in foglia che preferite in infusione in acqua a temperatura ambiente – esatto, non c’è bisogno di scaldare acqua – e riporre il contenitore in frigo per 4/5 ore. In questa maniera otterrete un tè freddo fatto in casa senza zuccheri e povero in caffeina!

Noi e molti dei nostri amici lo prepariamo la sera prima di andare a dormire mettendo in infusione – in una caraffa dotata di una buona chiusura o in una bottiglia di plastica – circa 5/8 grammi di tè in 1 litro/1 litro e mezzo d’acqua a temperatura ambiente, per poi infilare il tutto in frigo e lì lasciarlo l’intera notte; il mattino seguente ecco pronto il nostro tè freddo 100% naturale!

• Sei alla ricerca di un’alternativa fresca e genuina per l’estate? Prova i nostri Tè Kombucha online!

4. Metodo “quasi” a freddo

Per realizzare quest’ultima preparazione di thè freddo fatto in casa bisogna lasciar infondere una certa quantità di foglie (circa 10 grammi per litro, ovvero 1 grammo ogni 100 ml) in acqua a temperatura ambiente per un tempo variabile da 1 a 3 ore circa: il tempo varierà a seconda della tipologia di tè e della temperatura dell’ambiente. Dopo il tempo di infusione possiamo riporre in frigo il tè freddo, oppure aggiungerci del ghiaccio per rinfrescarlo più rapidamente.

Prova i metodi di preparazione del tè freddo e facci sapere quale preferisci!

ACQUISTA ONLINE I NOSTRI TE’ FREDDI!

te-freddo-ricetta