Depurazione Primaverile: Erbe, Consigli e Buone Pratiche

Depurazione Primaverile: Erbe, Consigli e Buone Pratiche

Depurazione primaverile: l’importanza di seguire le stagioni

Alla fine dell’inverno c’è la primavera. La terra si ripopola di piante.
Le prime a spuntare, che ritroviamo già dalla fine dell’inverno sono la calendula, il tarassaco, l’ortica, il carciofo, e tante altre piante depurative.
Sicuramente si tratta di un dono dopo l’inverno piovoso e freddo, la natura sembra invitarci ad utilizzare queste piante proprio in questo periodo come d’altronde succede durante le altre stagioni e iniziare la nostra depurazione primaverile.
È dunque giusto seguire il ritmo e le indicazioni che ci vengono fornite dalla natura stessa per rimanere in sintonia con lei e acquisire maggiore armonia con il mondo che ci circonda.

Depurazione di fegato, reni e sistema linfatico

La primavera è il mese giusto per dare supporto al nostro organismo depurandolo con metodi narturali e iniziando una disintossicazione di fegato, sistema linfatico e reni. In generale l’obiettivo è quello di aiutare gli organi deputati alla eliminazione delle tossine e degli elementi stagnanti per dare nuova energia e linfa al nostro sistema.
Quindi così come la terra si ripopola e fiorisce dopo un periodo di stagnazione e riposo, lo stesso deve avvenire nel nostro corpo.
Dargli una mano con le piante adatte non sarà sbagliato, vista la quantità di elementi inquinanti di cui ci carichiamo ogni giorno.

Depurazione Primaverile: i consigli di Terza Luna

Una volta capita l’importanza di un periodo di depurazione durante la primavera, vediamo alcuni prodotti, consigli e piccoli gesti pratici che possono accompagnarci nelle prossime settimane.

1) Tisana Depurativa 

Vi consigliamo di partire con un ciclo di disintossicazione a base di tisana depurativa BIO da far durare almeno 2 settimane. Una tazza al giorno sarà sufficiente – avrete quindi bisogno almeno di 200g di prodotto – per iniziare col piede giusto la stagione primaverile.​​​​​​

2) Epavin e Tinture Madre a base di erbe depurative

Se già sapete che non manterrete questo programma a base di tisane depurative, vi conviene utilizzare l’Epavin, una fantastica tintura madre a base di erbe depurative. Per un ciclo di disintossicazione di 20 giorni vi sarà sufficiente una sola boccettina di Epavin.

3) Tisane Drenanti e Tinture Madre

Se avete avuto un inverno pesante, nel quale avete patito una fase stagnante particolarmente pesante potete aggiungere alla tisana depurativa BIO anche la tisana drenante BIO, oppure il Drenvin. In questi 2 prodotti abbiamo una pianta fantastica, l’ortica, che ci aiuta a drenare e depurare, dalla tradizione antica e tropismo molto efficace.

4) Inserire nella dieta Piante Depurative 

Le piante depurative a nostra disposizione sono tantissime così anche i modi di utilizzarle e prepararle. Utilizzate queste piante (carciofo, tarassaco, ortica) anche nelle insalate o in altre preparazioni, così da poter integrare la vostra dieta e gli altri prodotti depurativi con questa tipologia di alimenti.

5) Curcuma, curcuma e ancora curcuma

Un ulteriore alleato è la Curcuma, ormai onnipresente in libri, articoli, pubblicazioni. Tenetela sempre nel vostra mensola delle spezie, sperimentatene l’utilizzo anche nei sughi, nei legumi e nelle minestre.
Se proprio non riuscite a implementarla nella cucina allora vi consigliamo la curcuma in tintura madre spagyrica oppure il golden milk.
Ricordatevi sempre che la curcuma è liposolubile e quindi va veicolata attraverso un grasso (olio, latte, burro).

 

Ora siete pronti ad iniziare il vostro ciclo di depurazione primaverile!

Se invece ti interessa approfondire il tema degli infusi detox devi sapere che è da poco uscito un nuovo articolo sul blog di Terza Luna con 10 consigli per preparare a casa e facilmente ottime tisane e infusi depurativi! Dagli un’occhiata :)

Terza Luna Scritto da Terza Luna