Hojicha Latte: Cos'è e Come Prepararlo

Hojicha Latte: Cos'è e Come Prepararlo

Ricetta dell’Hojicha Latte: Cappuccino con il Tè Verde Giapponese Tostato

Caldo, cremoso e confortevole, l’Hojicha Latte è una bevanda dal gusto delicato e decadente, ma al contempo riscaldante, l’ideale per i freddi e piovosi pomeriggi d’inverno. Se avete già apprezzato il matcha latte, il cappuccino verde, per la sua dolcezza e avvolgenza, cimentatevi anche nella preparazione dell’Hojicha Latte, l’ultima tendenza del mondo del tè, con la ricetta di Terza Luna.

 

Hojicha Latte: Bevanda Calda ed Avvolgente dal Gusto Tostato

L’Hojicha Latte è una delle ultime novità nel mondo degli amanti del tè, in particolare dei tè verdi Giapponesi. Viene realizzato con un procedimento molto simile a quello della preparazione del Matcha Latte, sostituendo però la polvere di matcha con quella finissima ricavata dalla macinatura foglie del tè tostato Hojicha in polvere. Molto diffuso in Giappone, dove spopola nei bar e locali e viene spesso preferito al matcha latte dai clienti, questa preparazione ha contribuito a rendere la varietà Hojicha, meno famosa rispetto ad altri tipi di tè, molto più popolare. Il gusto molto particolare dell’Hojicha, dal retrogusto legnoso, caldo, quasi di caffè e nocciola, lo rende un tè molto adatto alle preparazioni con il latte, varianti di cappuccino e latte americano, mentre il basso contenuto di teina ne fa un’alternativa efficace per coloro che desiderano un cappuccino anche al pomeriggio o alla sera, offrendo note sottili ed armoniose ed un effetto di conforto e distensione. Prima di affacciarci alla preparazione dell’Hojicha latte e rivelarne la ricetta, però, scopriamo qualcosa in più sul tè Houjicha, questa particolare varietà di tè verde giapponese.

Cos’è l’Hojicha?

Il tè Hojicha, o Houjicha, è un tè verde giapponese tostato, dal sapore caldo ed avvolgente e dai sentori legnosi, con note organolettiche dolci che ricordano la corteccia, la frutta secca ed il caramello nelle sfumature più profonde, che lo rendono un tè ideale ad essere abbinato con il latte. Viene ottenuto dalla tostatura ed invecchiamento delle foglie e steli di tè Bancha o tè Sencha, in un processo di lavorazione che rimuove quasi completamente la teina presente nelle foglie e lo rende dunque meno amaro e astringente. Specie se ricavato dal Bancha, di per sè meno ricco in teina rispetto ad altri tè verdi giapponesi, l’Hojicha è uno dei tè a più basso contenuto di teina. Scopri quali sono gli altri nel nostro articolo dedicato ai tè con poca teina.

Oltre a contenere scarse quantità di caffeina, ed essere dunque un tè dolce, adatto a qualsiasi ora della giornata e a tutti, anche ai bambini o a coloro che riscontrano problemi a livello intestinale o energetico nel bere altri tè verdi, l’Hojicha è un tè ricco di minerali, che lo rendono un infuso remineralizzante, alcalinizzante del sangue, adatto in particolar modo ai periodi freddi ed umidi, in cui si tende ad accumulare acqua.

Normalmente consumato per infusione delle foglie, la pratica di polverizzare le foglie di Hojicha sta diventando sempre più diffusa in Giappone, ed ora anche in Occidente: questo ingrediente viene usato per arricchire dolci, creme ed impasti, come addirittura la pasta. In questo articolo scopriremo come utilizzarla per preparare un’alternativa al cappuccino: l’Hojicha Latte.

Vuoi Cimentarti nella Preparazione dell'Hojicha Latte? Scopri il Nostro Houjicha Bio Japan

Abbiamo selezionato oltre 700 prodotti di finissima qualità scelti tra decine di produttori sparsi in tutto il mondo. Terza Luna è il punto di riferimento per tutti gli appassionati di tè, erbe e spezie. 

Scopri il Tè Hojicha Terza Luna

 

tè hojicha

Ricetta dell’Hojicha Latte

La ricetta del latte è molto semplice, e quella dell’Hojicha latte non è da meno! Se avete già preparato il matcha latte (se non lo avete fatto scoprite la ricetta nel nostro blog!) vi farà piacere sapere che il procedimento è molto simile. Per preparare un Hojicha latte non sono richieste tecniche particolari o strumenti complicati, tuttavia l’utilizzo degli accessori corretti farà del vostro Hojicha latte una bevanda che non avrà nulla da invidiare a quella preparata in un bar!

Ingredienti

  • 1 gr. di foglie di Tè Hojicha Bio in polvere
  • 50 ml di acqua a 90°C
  • 240 ml di latte intero o variante vegetale (latte di soia, latte d’avena)
  • Zucchero o dolcificante naturale (sciroppo d’agave o sciroppo d’acero)

Occorrente

  • Macinino da caffè
  • Chasen (frustino di bambù da matcha)
  • Chawan o Gaiwan
  • Cappuccinatore o Montalatte

La preparazione ideale vede l’uso del chasen per emulsionare la polvere di hojicha all’acqua: in alternativa potrete utilizzare una normale frusta da cucina.

montare latte per hojicha latte

Procedimento

  • Il primo step nella preparazione dell’Hojicha latte è il trattamento delle foglie: l’ottimale preparazione di questa bevanda prevede infatti l’uso di Hojicha in polvere
  • Ma potete anche utilizzare le foglie, viene meno bene però. In caso optiate per l’infusione, suggeriamo di lasciare in infusione le foglie di tè hojicha in 40/50 ml di acqua ad 80°/90° per 4 minuti.
  • In caso decidiate di utilizzare la polvere di Hojicha, dovrete metterle in una chawan, o ciotola dal fondo piatto, aggiungendo l’acqua alla corretta temperatura, ed utilizzando il chasen per mescolare. Proprio come il matcha, anche l’hojicha in polvere viene preparato per sospensione, anziché per infusione. Emulsionare con movimenti energici la polvere di Houjicha all’acqua, creando un’emulsione omogenea, liscia e senza grumi, disegnando con il chasen una forma di ‘M’ nella tazza. Questo movimento serve a far sì che non rimanga polvere sul fondo. Quando sarà schiumosa e presenterà delle bollicine, versate l’emulsione di hojicha nella tazza in cui servirete il latte.
  • Le dosi fornite sono indicative: potete scegliere di utilizzare più o meno polvere di hojicha per un’infusione di un diverso livello di intensità. Un’emulsione fatta con meno acqua sarà più semplice da realizzare, poiché riduce l’eventualità di creare grumi, mentre l’utilizzo di più acqua creerà un’infuso schiumoso, con delle bollicine in superficie. Nel caso vogliate decorare il vostro Houjicha con la Latte Art, creando un disegno sulla superficie nel versare il latte montato, suggeriamo di fare un’emulsione di hojicha più densa, così da prevenire la formazione delle bollicine in superficie, ed in caso aggiungere ulteriore acqua successivamente, rimestando con delicatezza.
  • A parte preparate il latte, utilizzando un montalatte o in alternativa un frullatore ad immersione, ricordandovi in questo caso di riscaldare precedentemente il latte, portandolo a circa 70°C. Potete utilizzare latte intero, o dilettarvi con le diverse varianti vegetali: noi consigliamo di provare l’Hojicha latte con latte d’avena o di soia. Quando sarà montato, aggiungete con delicatezza il latte all’infusione di hojicha.
  • Potete scegliere se zuccherare o meno il vostro Hojicha Latte. Oltre allo zucchero, questa bevanda si sposa molto bene con dolcificanti naturali come lo sciroppo d’agave o lo sciroppo d’acero.

A questo punto non vi resta che scegliere una poltrona comoda, un buon libro, e rilassarvi e farvi riscaldare da un gustoso Hojicha latte.

P.S. Per un tocco in più, spolverate la superficie dell’Hojicha Latte con della cannella!

Benefici dei Tè Tostati in Inverno

Quali sono i benefici del bere Hojicha? Sappiamo che molti amanti dei tè verdi tendono a bere meno tè in inverno, ed in effetti i tè verdi non sono propriamente indicati a questa stagione, in quanto raffreddanti ed astringenti, dal sapore erbaceo e rinfrescante, potrebbero risultare debilitanti, spegnendo quello che la medicina tradizionale ayurvedica chiama fuoco interno, o fuoco digestivo. L’indebolimento del fuoco digestivo rende l’organismo più vulnerabile a fattori esterni come virus, intossicazioni intestinali ed intolleranze. Il tè Hojicha invece non presenta questi rischi, ed è anzi il tè verde ideale per la stagione invernale, da sorseggiare lentamente anche al pomeriggio o alla sera, in quanto il processo di tostatura, oltre a ridurre il contenuto di teina, lo rende un tè dalle qualità calde e radicanti con la terra, ricco di minerali ed oligoelementi, che conserva le proprietà alcalinizzanti del tè verde Bancha ma offre una sensazione avvolgente e delicata. Adatto anche alle persone con intestino delicato o durante l’influenza o malattie stagionali, per tonificare lo spirito.

bere hojicha inverno

Hojicha Latte Freddo

Se anche in estate non riuscite a rinunciare alla golosità e dolcezza dell’Hojicha Latte, perché non provarlo nella versione fredda? Per preparare un Iced Houjicha Latteo o Hojicha latte freddo, molto popolare nei locali di Kyoto, dove questa bevanda viene preparata con grande cura ed estetica, mettete dei cubetti di ghiaccio in un bicchiere alto, e versatevi sopra il latte (consigliamo il latte d’avena), e se lo desiderate, un dolcificante come lo sciroppo d’acero. Mescolate, e aggiungetevi l’infuso di Houjicha, che avrete preparato precedentemente con il metodo del chasen.

Dove Acquistare Tè Hojicha?

Se vi state chiedendo dove trovare l’Hojicha in vendita online, su Terza Luna abbiamo selezionato una varietà biologica di questo tè, proveniente dalla provincia di Shizuoka, in Giappone, e proveniente da un raccolto del 2017. Il tè hojicha Terza Luna è ricavato dalla tostatura di foglie di tè Bancha, e produce un infuso dolce ed avvolgente per il palato. Dalle foglie di Hojicha Bio potrete ricavare la polvere per la preparazione del vostro Houjicha Latte!

 

Articoli Correlati

 

Terza Luna Scritto da Terza Luna