Dolci per il Tè: Come Scegliere l'Abbinamento Perfetto

Dolci per il Tè: Come Scegliere l'Abbinamento Perfetto

Dolci per Accompagnare il Tè: Dalle Torte ai Pasticcini, i Migliori Abbinamenti

Spesso si pensa al tè come ad una bevanda da bere da sola, al mattino al posto del caffè o durante la giornata, per accompagnare un momento di relax e tranquillità: in realtà il tè si presta benissimo ad essere abbinato alle ricette dolci più svariate. In molti paesi il tè non è infatti una semplice bevanda, ma al centro di un vero e proprio pasto della giornata, un rito da curare nei minimi dettagli. Dai wagashi della cerimonia del tè giapponese, all’afternoon tea inglese, scopriamo tutti gli abbinamenti tra dolci e tè, per un tea party perfetto!

 

 

Dolci da Prendere con il Tè: Una Tradizione Longeva

La tradizione del tè pomeridiano accompagnato da dolci è ben radicata nella cultura Europea, influenzata dal rito del tè inglese, l’afternoon tea o tè delle cinque, un vero e proprio pasto nella giornata, in cui al tè pomeridiano si accompagnano piatti, in particolar modo dolci, deliziosi. Se nella tradizione orientale l’abbinamento del tè ai dolci non è così affermato ed il tè sia spesso bevuto per accompagnare i pasti principali in quella che è conosciuta come cerimonia del tè, in Occidente la tradizione dell’afternoon tea si è estesa ben oltre l’Inghilterra, rendendo canonico l’abbinamento del tè del pomeriggio a torte, biscotti e dolci di ogni tipo, divenuto una colazione o merenda diffusa.

Pare che la storia di questo rito abbia almeno due secoli: si narra sia stata la duchessa Anna di Bedford, grande amica della regina Vittoria, ad istituire il tea time, nel 1840. Stando ai racconti, la duchessa era solita avere molta fame nel pomeriggio, tanto da non riuscire ad aspettare il momento della cena: nel XVIII secolo, infatti, era d’uso servire la cena, ovvero il pasto principale, molto tardi nella giornata, tra le 7 e le 8.30 della sera.

A metà giornata, tra colazione e cena, si era soliti consumare un pasto leggero, chiamato luncheon, che aveva lo scopo di placare la fame fino alla sera, ma spesso lasciava con una sensazione di fame e debolezza. La duchessa decise così di accompagnare il suo tè pomeridiano, solamente un Darjeeling, ad un pasto leggero, torte, dolcetti, sandiwich farciti con creme e frutti, fette di pane scaldato sul fuoco con marmellata e miele erano soliti sulla sua tavola.

Secondo la storia, la duchessa Anne avrebbe inventato l’afternoon tea durante una visita al Duca di Rutland, al Castello di Belvoir, ma avendo trovato questo piccolo pasto a metà del pomeriggio perfetto per calmare la fame ed il senso di debolezza, lo avrebbe reiterato, invitando spesso le sue amiche ad accompagnarla. Ben presto il tè del pomeriggio divenne un pasto conviviale affermato in molte case delle classi di ceto medio alto, trasformandosi da un rito molto femminile ad una vera e propria tradizione, ormai pilastro della cultura inglese e non solo.

 

Sei un grande appassionato di tè? Visita il nostro Negozio di Tè Online!

Abbiamo selezionato oltre 700 prodotti di finissima qualità scelti tra decine di produttori sparsi in tutto il mondo. Terza Luna è il punto di riferimento per tutti gli appassionati di tè, erbe e spezie. 

ENTRA NEL MONDO TERZA LUNA

 

Dolci e Torte da Mangiare con il Tè

Ma quali sono i migliori dolci e biscotti da tè? L’abbinamento tra dolci e questa bevanda è ormai un classico dell’ora del tè: chi non accosta almeno un paio di biscotti o una fetta di plumcake al proprio tè del pomeriggio? In Inghilterra la tradizione dell’afternoon tea è ancora ben radicata, ed un must delle sale da tè, caffè e hotel, dove i migliori tè rari e pregiati vengono abbianti a dolci tradizionali ma anche sofisticati. Le ricette di dolci da prendere con il tè sono tante: dai semplici biscotti di pasta frolla, biscotti al burro, alle stesse torte realizzate con il tè, come ad esempio plumcake al tè matcha o torte all’Earl Grey o al tè verde. Potete affidarvi alla tradizione classica inglese ed abbinare al vostro tè dei tipici scones con marmellata e clotted cream, oppure degli ottimi shortbread al burro, ma il tè si abbina benissimo anche a torte e dolci con creme: basti pensare al classico dell’ora del tè, la torta battenberg, decorata con marzapane, ai cupcakes e muffin nei gusti più svariati, o ai bignè alla crema. Ideali anche per addolcire l’ora del tè dolci classici dai sapori delicati come lingue di gatto, meringhe, biscotti alla vaniglia, madeleines e pan dolce. 

Gli abbinamenti con i prodotti più differenti del mondo della pasticceria sono infiniti, tra crostate e biscotti, mousse e pasticcini non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ma come scegliere il tè giusto per il proprio dolce? E quali sono i migliori abbinamenti tra dolci e tè? Le note aromatiche dei tè sono infatti diverse, e proprio come un vino abbinato ai piatti, è importante saper scegliere il tè giusto per il proprio dolce, così da esaltarne il sapore e gli aromi.

Qualunque sia il tipo scelto, bisogna ricordare che quando si organizza un afternoon tea, i tè sono da servire con latte e zucchero a parte ai propri ospiti. La dolcezza e la corposità dei dolci, torte e pasticcini richiederebbe infatti un tè servito in purezza, proprio per contrastare le note stucchevoli e bilanciarle a dovere.
 

Come Scegliere gli Abbinamenti tra Dolci e Tè?

Quali sono gli abbinamenti migliori tra tè e dolci? Abbiamo scelto alcune macrocategorie di tè, delle varietà in cui si distinguono tanti tipi di tè diversi, abbinandoli a dolci, torte e biscotti con note aromatiche, sapori e sentori che meglio si sposano con quelli dei tè, per delle accoppiate uniche che renderanno speciale la degustazione, esaltando sia il sapore della bevanda, che quello del dolce. Dolci diversi per tè diversi, dunque, in base alle caratteristiche di ciascun tipo: scopriamoli insieme!

 

Tè Verdi

I tè verdi sono tè non ossidati, caratterizzati da un sapore erbaceo, note che ricordano le rose e le mele, ma anche alcune verdure a foglia. Sono tè dall’aroma fresco, leggermente amarognolo, e producono un infuso dai toni verdi e dorati. Consigliamo di abbinare le note floreali ed erbacee del tè verde a dolci fatti di ingredienti dalle note altrettanto acute, spezie come zenzero e zafferano, dolci arricchiti da liquori come il rum e frutti pungenti, che si abbinino a sapori forti: mele, ananas e albicocche. I tè verdi cinesi hanno un aroma delicato, e sono molto adatti ad essere bevuti semplicemente accompagnati da biscotti e pasticceria secca, tartufi al cocco e torta di noci, mentre i tè verdi giapponesi, come il matcha, da bere anche in forma di matcha latte, possono accompagnare dolci anche più corposi: da provare i wagashi, i tipici dolcetti giapponesi che vengono mangiati prima di degustare il tè nella cerimonia del tè giapponese, ma anche dolci al cioccolato come ad esempio un soufflè.

 

Scopri i Tè Verdi Terza Luna

 

Tè Bianchi

I tè bianchi sono dei tè molto delicati e leggeri, parzialmente ossidati e ricavati dalle gemme e dalle foglioline più giovani e tenere della pianta del tè, che vengono lasciate essiccare naturalmente alla luce del sole. Il tè bianco è un tè molto pregiato, poco lavorato, il cui infuso ha un colore pallido. Generalmente questo tè andrebbe bevuto da solo, ma se lo si vuole accompagnare ad un dolce il consiglio è quello di abbinarlo con dolci che non ne coprano le note delicate, poiché quando vengono serviti con cibi troppo ricchi e pesanti, i tè bianchi tendono a sembrare insapore e a non rivelare la loro naturale dolcezza: dolci e torte a base di formaggi come ricotta, mascarpone o yogurt, poco zuccherati e con aromi leggeri, come di limone. Il tè bianco è anche perfetto per accompagnare dolci alla frutta, le cui note delicate sarebbero distrutte da un tè nero: preferire un tè bianco per torte alle fragole e al limone, ma anche mousse e semifreddi e dolci agli agrumi.

 

Scopri i Tè Bianchi Terza Luna

 

Tè Oolong

I tè oolong sono dei tè semifermentati, a metà tra un tè verde ed un tè nero, e per questo né troppo forti, né troppo leggeri: presentano aromi molto particolari, che variano in base al tipo e al grado di ossidazione, ma generalmente tendono ad essere molto complessi e leggermente affumicati. Adatti all’abbinamento con dolci dai sapori altrettanto complessi e ricchi, torte speziate e caserecce, come torte e strudel di mele arricchiti dal sapore fruttato dello zucchero di canna e dall’aroma speziato di cannella. Sono molti i tè oolong che vengono aromatizzati con note agrumate, come arancia e bergamotto, per questo noi invece suggeriamo di accoppiare un tè oolong puro ad un dolce ricco, come una crostata o una tarte tatin agli agrumi, o a dolci a base di miele, come biscotti, muffin, e perché no, struffoli! I tè oolong, essendo tè semiossidati, si sposano bene anche con dolci al cioccolato, come eclairs, macaron al cioccolato, brownies e torta sacher, e dolci fragranti e burrosi, come quelli a base di pasta sfoglia. Se amate bere l’oolong a colazione provate ad abbinarlo a pancakes con sciroppo d’acero, o semplicemente al vostro solito cornetto!

Scopri i Tè Oolong Terza Luna

 

Tè Neri

Il tè nero è un tè molto ossidato, originario dell’India e dello Sri Lanka e ad oggi il tè più diffuso al mondo. Il suo infuso ha un colore scuro, rossastro (in Cina il tè nero è detto tè rosso), dal sapore intenso e astringente e dalle importanti caratteristiche organolettiche. Grazie al loro sapore robusto, i tè neri sono in genere indicati per accompagnare pasti abbondanti, colazioni salate, fritti e persino carni. Per l’abbinamento con i dolci, vi consigliamo di sbizzarrirvi con la fantasia: non vi deluderà l’accoppiata tè nero e cioccolato. Se volete degustare un tè con una torta al cioccolato bianco o cioccolato al latte, che si tratti di una crostata, una torta con crema, o di pasticcini, mousse ed eclairs, preferite un tè nero più delicato, ottenuto dalle foglie più tenere, come ad esempio un Golden Monkey, proveniente dal Fujan. Per dolci al cioccolato fondente, invece, consigliamo l’abbinamento con un tè Pu Erh, un tipo di tè intenso e perfetto per la vellutata e forte corposità del cioccolato più amaro: i tè Pu Erh sono tè post-fermentati dal sapore terroso, quasi umido, di muschio e legno, che grazie al loro sapore distinto sono in grado di bilanciare perfettamente i sapori più ricchi e grassi ed offrire proprietà digestive importanti.

 

Scopri i Tè Neri Terza Luna

 

Tè Darjeeling

Il tè Darjeeling è un tè nero, considerato lo “Champagne dei Tè”, dal gusto leggero e delicato ma estremamente distinto. Questo era il tè preferito dalla duchessa Anne di Bedford, e non a caso il tè che meglio di tutti si abbina con i dolci. Perfetto per accompagnare dolci delicati alla vaniglia, miele, profumo di rose e bergamotto come biscottini o cookies, viennesi, scones come è d’uso in Inghilterra, e shortbread, può essere perfetto anche abbinato ad una torta di carote con farcia al mascarpone, macaroons, shortcakes alle fragole e limone con panna, pasticcini e madeleines. 

 

Scopri i Tè Darjeeling Terza Luna

 

 

Articoli Correlati

Terza Luna Scritto da Terza Luna