Come conservare tè e tisane: I nostri consigli

Come conservare tè e tisane: I nostri consigli

Come conservare tisane e tè nella miglior maniera?

Strumenti, oggettistica, scatole e best practice per allungare la vita di tè, erbe e infusi

Da grandi amanti di tè e tisane quali siamo ci preme protare l’attenzione su un argomento troppo spesso sottovalutato: come conservare tè e tisane. Capita spesso sia in negozio che qui nel nostro shop online di tè, tisane e spezie che in tanti ci chiedano qual è il miglior metodo per conservare tisane e tè dopo l’acquisto, e quindi sfuse o in bustina. È per questo motivo che abbiamo voluto scrivere questo articolo – dopo quello sulla conservazione delle spezie –  dove non solo appunto spiegheremo le migliori maniere di conservazione per i nostri infusi preferiti, ma accenneremo a quali sono le migliori maniere per prepararli, perchè berli e anche – richiestissimo d’estate – come conservare tè e tisane DOPO l’infusione (frigo si, frigo no?). 

Speriamo che questo contributo possa aiutarvi ad allungare la vita dei vostri tè e tisane preferiti, custodendone aromi, profumi e gusto. Al fine di avere sempre e più a lungo possibile, prodotti di qualità in grado di donarvi la gioia di gustarli.

tisana con filtro

Innanzitutto perché assumere tè e tisane?

Il motivo è molto semplice: gli infusi, insieme ai decotti, hanno proprietà benefiche e spesso vengono usati a scopi terapeutici per aiutare la guarigione da malattie, influenze e fastidi locali. È bene sapere però che tè e tisane sono numerosi, non solo per le loro tante tipologie e peculiarità a livello di sapori, odori e provenienze, ma anche per gli effetti benefici sul nostro organismo. 

Ogni erba impiegata per la preparazione di infusi ha una sua particolare “missione”: immaginate le tante erbe e piante depurative ad esempio. oltre a gustare una bevanda piacevole per le sue qualità organolettiche e sensoriali, tisane e tè sono ingredienti preziosi per il tuo benessere. Tanto che all’interno del nostro shop abbiamo dedicato un’intera sezione alle tisane terapeutiche. Dagli un’occhiata!

Se vogliamo imparare a conservare i nostri tè e tisane, è però altrettanto importante apprendere come prepararli al meglio. In alcune nazioni infatti la preparazione del tè è un vero e proprio rituale che segue meticolose regole e passaggi, oltre ad avere un kit di oggetti ben preciso ed idoneo per ogni occasione. Altrettanto fare una tisana “fai da te” è facilissimo, l’importante è saper raggiungere il giusto equilibrio tra i vari passaggi e le giuste dosi degli ingredienti, il tutto accompagnato dagli accessori per tisane e tè idonei.

Come preparare un tè

Se ogni tisana ha la sua preparazione ed il raggiungimento del procedimento perfetto necessita della sua ricetta, anche per i tè vi sono regole e metodologie in base alla varietà, alla tipologia ed alla provenienza. In Giappone è stato nei secoli tramandata una tradizionale cerimonia del tè che ancor oggi viene praticata. 
Ad esempio la procedura di preparazione del tè matcha ha un ben preciso rituale tramandato nel tempo, atto a esaltarne le peculiarità sensoriali e benefiche proprie del the. Vi invitiamo inoltre a scoprire ogni curiosità e approfondimento nella sezione dedicata alla preparazione dei tè e alla loro storia, dove potrete anche visionare le numerose varietà di tè presenti.

Preparazione delle tisane

Per preparare una tisana bisognerà utilizzare una tisaniera – qui ne trovate molte in vendita online - che al suo interno possiede un filtro il quale conterrà le erbe sfuse. In caso non abbiate questo accessorio, una semplice teiera con filtro o senza potrà fare al caso vostro.

La preparazione della tisana perfetta purtroppo non la si raggiunge solo mediante queste indicazioni, ma se vuoi sapere ogni segreto e curiosità su come preparare una tisana, puoi visitare una guida semplice e veloce disponibile su Terza Luna.

scatola per conservare tè e tisane

Come e dove conservare erbe sfuse e dove NON farlo

Se stai leggendo questo articolo è perché probabilmente hai bisogno di delucidazioni in merito alla conservazione di tisane e tè
Come ogni alimento, anche tè e tisane sono prodotti deteriorabili e qui di seguito vedremo come proteggerli dai loro nemici naturali.

Forse non lo sai, ma luce, calore, aria e umidità sono i principali nemici dei tuoi infusi.

  • Luce: è un agente naturale che modifica ed intacca gli alimenti portandoli a trasformazioni chimiche tali per cui un infuso può deteriorarsi facilmente
  • Calore: anche questo agente esterno può causare un veloce e repentino cambiamento fino a renderlo stantio
  • Umidità: la componente d’acqua che è presente in luoghi umidi, come i precedenti agenti, può causare un cambiamento nelle erbe che siano secche o fresche, danneggiandole. 
  • Aria: è il nemico numero uno dei tè – specie quelli bianchi e verdi – poichè l’ossigeno velocizza il processo di ossidazione, compromettendone gusto e qualità

Una tisana o un tè messi all’esposizione di questi elementi potrebbe subire dei danni accorciandone la shelf-life.

Cosa conservare i tuoi infusi secchi ed erbe sfuse per evitare tutto ciò?

  1. Evitare luoghi umidi o vicini a fonti di calore
  2. Conservarli ermeticamente in contenitori per tisane e porta tè per evitare passaggio d’aria
  3. Riporli su scaffali o mensole lontani dalla luce

scatole per conservare tisane e tè

Come conservare le tisane sfuse?

Se sei un consumatore abituale e fai grande uso di tisane sfuse, sicuramente sarai incappato in un grosso problema: come conservare le tue erbe sfuse senza che si versino o si disperdano sporcando ovunque?

La soluzione è semplice: il tuo infuso preferito può essere posto in comodissimi contenitori per tisane e tè come i barattoli - preferibilmente in latta o porcellana - in modo da non deteriorare il prodotto a causa dei suoi principali nemici naturali (luce, umidità e calore) assicurandoti che abbiano una chiusura ermetica per non far passare l’aria al loro interno.

Se invece il tuo negozio di tè e tisane di fiducia vende solo erbe sfuse, ma tu sei un amante delle dosi già preconfezionate, non disperare: le bustine monouso per tè e tisane, acquistabili a parte, risolveranno ogni tuo problema. Queste mini dosi ti aiuteranno a conservare tisane e tè in un ambiente traspirante (perché le erbe sfuse sono elementi vivi ed hanno bisogno di respirare) ma fai attenzione: l’aria è, come abbiamo detto, uno dei principali nemici quindi è sempre meglio conservarli in luoghi che ne impediscano il passaggio. 

Per una conservabilità ideale si consiglia comunque di far affidamento a contenitori appositi che evitino di inumidire i tuoi infusi come i nostri sacchetti in carta con chiusura. Questi porta tè e tisane evitano il passaggio di agenti esterni mantenendo l’ambiente interno poco umido e non permettendo la formazione di muffe o altro.

Come conservare il tè in foglie?

Non molto diverso è il discorso per i tè in foglie sfusi e non. Sono prodotti particolarmente suscettibili alle azioni di agenti esterni come la luce ed il calore quindi ti sconsigliamo di riporli in contenitori di plastica non traspirante o che permettono alla luce di filtrare e all’umidità di formarsi all’interno, compromettendo la qualità del tè, che sia in foglie o in bustine.

Durata media e “scadenza” dei nostri infusi preferiti

Fino ad ora ti abbiamo illustrato alcuni suggerimenti per una buona conservazione dei tè e delle tisane, ma non dimenticare che sono alimenti che hanno un processo di degradazione naturale e per questo non sono eterni. 

Una scadenza vera e propria non c’è anche se spesso troverai delle date segnate. Queste sono dei TMC, ovvero tempi minimi di conservabilità, una specie di indicatore che seve ad assicurarti le proprietà organolettiche e sensoriali, senza che vengano intaccate o alterate.

Una buona conservazione nei luoghi e nelle scatole porta tè e tisane adatte, favorisce un ottimo mantenimento del prodotto e garantisce la durata prevista dal TMC per la sherf-life del prodotto. 

Ricorda però questa piccola distinzione: 

  • tè verdi e bianchi in foglie sfusi hanno un grado di ossidazione minore, quindi potrebbero deteriorarsi più velocemente, essendo l’ossidazione un processo chimico che altera le qualità organolettiche e sensoriali
  • tè neri hanno una maggiore durata perché già ossidati grazie all’essiccazione

conservare tisana dopo l'infusione

Come conservare tè e tisane dopo l’infusione

Ti sarai forse chiesto se è possibile bere infusi dopo ore o il giorno dopo. La risposta è semplice: “si ma…”

Come già detto più volte gli alimenti sono portati ad ossidarsi, e non solo quelli freschi ma anche quelli preparati, subendo un graduale invecchiamento. 

Conservazione con tisaniera dotata di warmer

Se si vuole conservare il proprio tè o tisana dopo l’infusione evitanto che si raffreddi e che perda gusto, calore e proprietà organolettiche, la miglior maniera in assoluto è quella di munirsi di una tisaniera con warmer, ossia una tisaniera in vetro dotata di spazio sottostante dove alloggiare una candelina in grado di mantenere sempre a temperatura intorno i 60° la nostra bevanda. Permettendocela quindi di consumare con calma durante la giornata. Non solo utile, anche molto bella!

tisaniera con warmer per conservare tè e tisane dopo l'infusione

Conservazione delle tisane e tè a freddo

Che siano tisane calde o tè freddi l’ossidazione non risparmierà nessuno! Nel nostro articolo riguardo la preparazione del tè freddo abbiamo ampliamente parlato di tutte le migliori tecniche di conservazionedel tè dopo l’infusione. Clicca sul link evidenziato e ti mostreremo come poter fare un the freddo a casa tua in pochi e piccoli passaggi senza che questo perdi le sue qualità e benefici. 

E se sei un accanito bevitore di tisane e non vuoi perdere il loro fantastico gusto anche d’estate, puoi continuare a farlo grazie alla nostra guida su come fare tisane fredde grazie al metodo dell’infusione a freddo Cold Brew. Questo procedimento ti permetterà di estrarre a freddo la parte aromatica dell’infuso per poi metterlo nel frigo e gustarlo dopo qualche ora. 

L’estrazione a freddo è il metodo più sicuro per poter conservare a lungo la tisana o il tè, purché si mantenga la catena del freddo. 

Conservare in frigo il tuo tè verde?

Il tè come anche la tisana, una volta infusi nell’acqua bollente, se fatti raffreddare gradatamente, subiscono un processo di ossidazione tale da far perdere le proprietà intrinseche delle erbe, che siano fresche o essiccate. Per questo si consiglia sempre di evitare di lasciare la bevanda troppo tempo fuori dal frigo. Se sei certo di non riuscire a bere il tuo tè o la tua tisana in tempo utile da non far perdere le qualità organolettiche, è meglio procurare uno shock termico in grado di bloccare i processi di ossidazione.

Speriamo che questa guida sul come conservare tè e tisane, sia sfuse che infuse possa esserti stata utile!

Terza Luna Scritto da Terza Luna