Rimedi Naturali per la Menopausa: Erbe e Piante più Efficaci

Rimedi Naturali per la Menopausa: Erbe e Piante più Efficaci

Menopausa: Sintomi, Cause ed i Rimedi Naturali per Arrivarci Preparati

Nonostante sia un periodo caratteristico della vita di tutte le donne, la menopausa è spesso trattata come un tabù legato a sentimenti di imbarazzo e confusione attribuibili anche a quanto quest’esperienza sia diversa per ciascuna donna, alle differenti età in cui sopraggiunge, nonché ai vari sintomi collusi che le si accompagnano. L’accezione negativa che la menopausa ha assunto negli anni, in particolare per le donne stesse, è spesso associata all’importante carico psicologico che pone sullo spirito, che spesso contribuisce a rendere l’esperienza non un momento di passaggio e trasformazione, di apertura di un nuovo ciclo di vita, ma di sofferenza sia psichica che fisica. In questo articolo vogliamo sfatare i miti associati alle “cause” e ai “sintomi” della menopausa, guardando a come affrontarla con serenità con l’aiuto di alcune piante e rimedi naturali, che aiuteranno il corpo ad arrivare preparato a questo importante momento.

 

erbe per la menopausa

 

 

Cos’è la Menopausa?

La menopausa, o climaterio, è il periodo in cui nella donna si verifica la cessazione delle mestruazioni, corrispondente dunque alla fine della sua età fertile; il termine deriva dal greco “μήν", mese e "παῦσις", cessazione.

La confusione e la ‘mistica’— prendendo in prestito da Betty Friednan— associate a questo periodo nella vita della donna partono già dalla sua definizione. Nell’accezione comune spesso si identifica la menopausa con l’ultimo ciclo mestruale: in realtà il termine contrassegna un periodo di tempo che si conclude ad un anno dall’ultima mestruazione, dopo il quale la donna entra nella fase di post-menopausa. Il periodo caratterizzato da una diminuzione sostanziale del flusso mestruale, irregolarità dei cicli e la comparsa dei primi sintomi come dolori articolari, vampate di calore ed insonnia, viene invece detto perimenopausa.

La menopausa coinvolge generalmente donne tra i 45 ed i 53 anni, e si verifica quando il ciclo ovarico si esaurisce. Durante perimenopausa e menopausa, termina la produzione di follicoli ovarici, ed i livelli di produzione degli ormoni sessuali da parte delle ovaie variano: diminuisce la produzione di estrogeni del 90% mentre termina la produzione di progesterone.

Queste variazioni ed irregolarità ormonali accompagnano la donna durante tutto il periodo che la porta alla menopausa e sono responsabili dei sintomi che segnano questo processo naturale e lo rendono spaventoso, negativo e problematico per molte. Sentimenti di angoscia e paura sono legati all’imprevedibilità della menopausa e delle sue manifestazioni funzionali: le donne sperimentano la menopausa in età diverse, e la severità dei sintomi dipende sia dalla velocità con cui declina la produzione di estrogeni, gli ormoni responsabili della salute dell’organo riproduttivo femminile, sia dallo stato di salute dell’organismo e da quanto questo sia pronto ad affrontare il periodo di cambiamento. La durata del completo processo di menopausa è variabile, e va dai 6 ai 13 anni: ciò significa che una donna può continuare a sperimentare i sintomi anche in post-menopausa. È comprensibile dunque come un tale prolungarsi di questo processo, con le problematiche che comporta, possa risultare faticoso e causare un forte disagio nelle donne.

Va detto, tuttavia, che sebbene i tanto temuti sintomi della menopausa siano certamente dovuti alle alterazioni ormonali in corso, che producono nelle donne reazioni diverse, molto spesso il malessere, la sensazione di stress, fatica ed angoscia che accompagnano il periodo di pre, post e menopausa, sono attribuibili anche al forte significato psicologico e metaforico che questo momento assume per la donna.

donne senza sintomi grazie ai rimedi naturali per la menopausa

Implicazioni sul Corpo e sulla Psiche della Donna

Ne ‘Il Secondo Sesso’, Simone de Beauvoir scriveva: “Dalla pubertà alla menopausa, la donna è sede di una storia che si svolge in lei e che non la riguarda personalmente.” Il processo di “alienazione” dal corpo è spesso proprio della donna, che vive le fasi ed i cicli naturali della sua vita con sensazioni di disgusto, ansia e vergogna a causa dell’immaginario che ruota attorno ad essi, che la porta spesso a soffrire in silenzio e a provare difficoltà nel parlare della mutevolezza del proprio corpo.

Durante l’arco della vita, il corpo della donna subisce infatti costanti cambiamenti, e va incontro a processi e cicli che non sono solo biologici, ma tessuti nel culturale e nello storico, che plasmano quello che la donna è nel mondo. È proprio a questa concezione che risponde la visione dell’esodo dalla fertilità, e dunque della menopausa, che segna il termine delle mestruazioni ma anche, per molte donne, il termine dell’essere donna.

In passato, a causa della brevità della vita media, la menopausa rappresentava per le donne una sorta di ultimo giro di boa, una ‘fine’ metaforica della vita, per questo temuta e intrisa di apprensione. Barbara Duden, storica del corpo della donna, racconta come nel ‘700 le donne fossero terrorizzate dai ristagni interni, e dunque da una mancanza delle mestruazioni, che per loro era associata alla morte: oggi, vi è una simile connotazione di vita e morte rispetto alla presenza e all’assenza del flusso mestruale. Lo stigma associato alla menopausa è figlio dei lasciti di una società in cui il valore della donna è stato sovente associato unicamente alla capacità di procreare ed accudire i figli: di conseguenza, l’allontanamento dal periodo fertile, che spesso coincide con l’allontanamento dei figli ormai cresciuti dalla famiglia, carica per molte donne la menopausa di significati ed emozioni negative, che altro non fanno che esasperare i cosiddetti ‘sintomi’ i quali sono talvolta semplicemente manifestazioni dei naturali processi di invecchiamento.

Sono molte le donne, legate consciamente o inconsciamente a questa visione di sé e del proprio corpo, a guardare alla menopausa come ad un crepuscolo della vita, dimenticando che dopo questa fase si apre un periodo spesso lungo quanto quello che la precede, in cui mente e corpo femminili sono ancora in grado di essere attivi, di lavorare, viaggiare, di vivere a pieno la vita e le esperienze che questa offre senza freni o inibizioni, senza limitazioni o costrizioni fisiche e psichiche.

Come diceva Simone De Beauvoir, l’anatomia non deve segnare il percorso della donna, che può invece raggiungere l’emancipazione dal proprio corpo: parlava addirittura dell’età della menopausa come di un terzo sesso, un’occasione per la donna di tornare a se stessa e slegarsi dal suo “ruolo” biologico, raggiungendo un equilibrio ed un vigore psicofisico nuovo, una nuova “autonomia fisiologica”.

In medicina cinese, ad esempio, la menopausa viene chiamata “seconda primavera”, e vista non come un momento doloroso, temuto ed indesiderato, bensì come un’occasione per acquisire un nuovo equilibrio e riappropriarsi delle proprie energie, che con il passare del tempo non sono più sufficienti a sostenere la fertilità. La menopausa rappresenta dunque un meraviglioso periodo per la donna, in cui potrà esplorare e meglio comprendere il proprio potere femminile.

Per la solennità di cui si carica questo momento, tuttavia, sono molte le donne ad entrare in apprensione non appena manifestano i primi segni della menopausa, anche quando non presentano sintomi, e a voler intraprendere determinati trattamenti, quasi si trattasse di una malattia, non rendendosi conto che molti dei disturbi dipendono proprio dallo stress e dall’affaticamento con cui si arriva a quel momento. Il corpo femminile è in realtà perfettamente equipaggiato ad affrontare la menopausa senza problemi, dimostrato da come non tutte le donne vi arrivino presentando vampate di calore, osteoporosi o insonnia e da quanto volubili e mutevoli i sintomi siano da donna a donna.

Alcune donne ricorrono, ad esempio, alla terapia ormonale sostitutiva, un trattamento che tuttavia porta con sé il rischio di effetti collaterali anche gravi. Molto più importante diventa prendersi cura del proprio corpo attraverso una serie di accorgimenti che permetteranno alla donna di arrivare alla menopausa preparata, e di transitare oltre questo periodo con naturalezza e serenità e senza gravi sintomi.

Esistono alcuni rimedi naturali, piante ed integratori erboristici che così come la terapia ormonale possono aiutare a trattare i sintomi della menopausa, ma per scongiurarne la comparsa è necessario attivarsi per tempo nell’attività preventiva, curando la propria alimentazione, i livelli di stress, ed integrando nella dieta erbe ed adattogeni fondamentali per ristabilire l’equilibrio dell’organismo in un periodo di tale cambiamento.

Ma quali sono i sintomi a cui un corpo impreparato va incontro durante la menopausa? Scopriamone caratteristiche e cause nel prossimo paragrafo.

rimedi menopausa yoga

Sintomi della Menopausa

Come abbiamo già evidenziato, i sintomi della menopausa sono spesso non conseguenze dirette del fenomeno di menopausa stesso, ma parte del normale processo di invecchiamento, risultati di uno stile di vita poco equilibrato, di una vita stressata e di un’alimentazione poco sana condotte in età più giovane, nonché del condizionamento psicologico che il sopraggiungere della menopausa esercita sulla donna, fattori che, combinati, contribuiscono a rendere i sintomi insopportabili.

Condurre una vita affannata, multi-tasking, seguire una dieta sbilanciata, portano molte donne a ritrovarsi con un affaticamento delle ghiandole surrenali. Sappiamo che durante la menopausa i livelli di estrogeni e progesterone calano bruscamente, poiché l’ovaio smette di produrli. Tali ormoni vengono prodotti anche in altre parti del corpo, come le ghiandole surrenali, le quali, se stressate (come avviene quando non ci si è presi cura del proprio organismo), producono più ormoni dello stress, cortisolo ed adrenalina, e meno ormoni sessuali, causando gli sbalzi ormonali responsabili di molti dei sintomi associati alla menopausa.

Si riporta infatti come donne che arrivano alla soglia dei 50 anni avendo condotto una vita calma, sana, con livelli di cortisolo ed adrenalina bassi, avendo svolto esercizio fisico e nutrito il corpo con i nutrienti necessari al suo sostentamento, affrontano la menopausa relativamente senza problemi.

Quali sono i sintomi principali della menopausa, e da cosa sono causati nello specifico?

  • Vampate di calore e sudorazione notturna: tra i più comuni sintomi della menopausa, e fonte di grave disagio per molte donne, in quanto influiscono anche sulla qualità del sonno e sulla depressione. Colpiscono specialmente le zone di testa e collo, e possono durare negli anni, sebbene non sia chiara la loro causa.
  • Secchezza vaginale: è dovuta al dimagrimento dello spessore del tessuto vaginale, e alla diminuzione delle secrezioni, ascrivibili alla caduta dei livelli di estrogeni. Questo produce anche variazioni nel pH vaginale, che potrebbe risultare in infezioni come vaginite, cistite e candida.
  • Osteoporosi: un disturbo non ènecessariamente legato alla menopausa quanto all’invecchiamento e ad un cattivo stile di vita condotto in precedenza. Si tratta di una caduta della densità della massa ossea, che spesso è dovuta a una mancanza di vitamina D, e aggravata da cibi acidificanti come il caffè, dalla poca attività, dallo stare sempre al chiuso. Gli estrogeni proteggono da questa condizione, e conseguentemente un loro calo coincide con un potenziale sviluppo dell’osteoporosi.
  • Calo della libido: un sintomo di cui si parla poco, dovuto specialmente alla carica psicologica rispetto alla vita ‘post menopausa’. Non esistono prove che il calo del desiderio sessuale sia causato dalla menopausa o dalla fine del periodo fertile, piuttosto è derivato dalla pressione sociale che la donna sente, aggravato dall’affaticamento delle surrenali e dallo stress.
  • Caduta dei capelli: è dovuta alla forte sensibilità dei follicoli alla diminuzione di estrogeni e all’aumento degli ormoni sessuali maschili, che indebolisce i bulbi, e accorcia la durata della fase di crescita del capello e ne causa un generale indebolimento.
  • Cambi di umore e disturbi del sonno: sono principalmente dovuti alla pressione psicologica, al senso di angoscia, e a tutti gli altri sintomi: l’insonnia è spesso causata dalla sudorazione notturna e dalle vampate di calore, gli sbalzi di umore sono spesso associati ai cambiamenti che avvengono nel corpo della donna; cambio di peso, ritenzione idrica, invecchiamento, incertezza sul suo ruolo nel mondo.
  • Gonfiore e ritenzione idrica: anch’essi sono dovuti al calo degli estrogeni, che influenza l’eliminazione dei liquidi in eccesso dal corpo. Spesso molte donne che non hanno mai sofferto di cellulite e ritenzione devono affrontarle in menopausa, sperimentando gonfiore negli arti, nella pancia, aumento di peso ed una circolazione peggiorata.

rimedi menopausa erbe

Rimedi Naturali per la Menopausa

Molti dei sintomi elencati sono dunque dovuti proprio alla fiacchezza e alla mancanza di energia croniche degli anni perimenopausici, causati da un depauperamento nutrizionale ed emozionale, dallo stress e alla fatica, che vanno a colpire le ghiandole surrenali, le quali necessiteranno così di un supporto ormonale, spirituale e nutrizionale per ristabilire l’equilibrio endocrino.

Per contrastare le manifestazioni funzionali della menopausa, è dunque importante seguire – durante questo periodo ma possibilmente anche prima— un piano preventivo che copra tutti gli ambiti della vita, dalla sfera fisica a quella psicologica, e che sostenti il corpo, le ghiandole surrenali e la produzione di estrogeni.

È la somma uno stile di vita poco sano, un’alimentazione insalubre, un eccesso di pensieri negativi ed agitazione rispetto a questo periodo di vita che spesso rendono i sintomi della menopausa così insopportabili, ed è per questo importante curare questi aspetti nel periodo che la precede, e mentre la si affronta, in modo tale da ridurre l’insorgenza dei più comuni disturbi.

menopausa rimedi alimentazione

Alimentazione Sana ed Equilibrata

Come abbiamo detto parlando della candida, anche nel caso della menopausa avere una dieta sana è uno degli accorgimenti principali per scongiurare la comparsa dei sintomi. Curare la propria alimentazione integrando frutta, verdura a foglia verde, cereali integrali, proteine di alta qualità, ed evitando cibi grassi, zuccherini e molto calorici, aiuterà a combattere i cambiamenti di peso, i problemi legati all’apparato cardiovascolare, le vampate e gli sbalzi di umore.

È inoltre importante, in questo periodo, assumere cibi estrogenici e alimenti ricchi di progesterone naturale, fonte di estrogeni più deboli rispetto a quelli offerti dalla terapia ormonale: soia, semi di lino, damiana, agnocasto e cimicifuga sono tutti prodotti che aiutano a supportare il corpo durante la menopausa. In supporto delle ghiandole surrenali accorrono invece gli adattogeni: dalla maca, all’equiseto, alla liquirizia, questi contribuiscono a ristabilire l’equilibrio ormonale e a sostentare il corpo contro gli stressor della menopausa.

yoga rimedi naturali menopausa

Attività Fisica e Yoga

Prima e durante la menopausa, una leggera e sana attività fisica dovrebbe divenire un’abitudine, volta non soltanto a mantenere il corpo in salute, ma a riconciliare la sfera fisica e quella psichica. È importante, durante questo periodo, prendersi cura del proprio corpo e del proprio spirito, prediligendo lunghe passeggiate all’aperto, nella natura, attività fisica leggera ed adatta al proprio corpo, pilates, yoga e meditazione.

La meditazione può essere un grande ausilio: contribuisce a rilassare il proprio stato d’animo e a contrastare così i disturbi del sonno, gli sbalzi d’umore e quei sintomi legati a stati di stress e agitazione come le caldane e le vampate di calore.

Erbe e Piante

La natura mette a nostra disposizione una serie di piante ed erbe, che assunti sotto forma di tisane, oli essenziali, integrati nell’alimentazione o applicati per uso esterno possono rappresentare dei validi rimedi naturali ai sintomi più fastidiosi della menopausa, nonché un’alternativa alla terapia ormonale.

Esistono infatti diverse piante estrogeniche e progestiniche, che possono offrire al corpo fitormoni importanti contro le manifestazioni funzionali della menopausa e della perimenopausa. Determinati sintomi sono, come abbiamo visto, legati all’ormone ipofisario, mentre altri sono dipendenti dal calo degli estrogeni e possono essere alleviati con le piante ad azione fitoestrogenica come salvia, menta, calendula e ashwaghandha, e piante progestiniche come cimicifuga, agnocasto e damiana.

Per problemi legati alla demineralizzazione, come l’osteoporosi o l’indebolimento dei capelli, potrebbe invece essere utile integrare nella propria dieta vitamine, omega 3 e minerali come calcio e magnesio, mediante soia, semi di lino e fieno greco.

È molto importante menzionare il ruolo degli adattogeni, tra i più importanti rimedi naturali per la menopausa: in supporto del sistema immunitario e delle ghiandole surrenali, aiutano l’organismo ad adattarsi allo stress del climaterio e ad aumentare la sua resistenza agli stressor di vario tipo.

Vi sono inoltre estratti naturali, come l’olio essenziale di lavanda o valeriana, o l’olio essenziale di arancio amaro, che possono essere utilizzati in diffusione per alleviare lo stress, infondere rilassamento nel corpo e alleviare la depressione.

Scopriamo meglio le virtù di ogni singola pianta, e l’importanza di ciascuna nel supportare il corpo nel periodo di prevenzione e di menopausa stessa.

cimicifuga in menpausa

Cimicifuga

La cimicifuga, Cimicifuga racemosa, è una delle erbe più spesso associate all’alleviamento dei sintomi della menopausa, ed è per questo conosciuta anche come “erba delle donne”. L’estratto di cimicifuga è infatti dotato di attività estrogenica, ovvero aumenta i livelli di estrogeni, ma con un meccanismo non ormonale: è infatti indicato non solo per i disturbi del climaterio, come le vampate di calore, i disturbi dell’umore e irritabilità e la diaforesi, ma anche per i disturbi mestruali. La cimicifuga sarebbe in fatti in grado di interrompere la secrezione di ormone luteinizzante, e di contrastare la demineralizzazione delle ossa. La si può utilizzare in forma di tintura madre, o di rizomi e radici polverizzate, ed è particolarmente consigliata a coloro che presentano controindicazioni legate all’assunzione di estrogeni.

agnocasto per menopausa

Agnocasto

L’agnocasto, Vitex Agnus Castus, è una pianta molto interessante in associazione alla menopausa. Si tratta di una bacca nera da cui viene ricavata la tintura madre di agnocasto, un estratto in grado di agire nel lobo anteriore dell’ipofisi, andando a inibire la produzione di prolattina e regolare i livelli ematici dell’ormone luteinizzante, che stimola la sintesi di progesterone. Non si hanno ben chiari i meccanismi in grado di provocare questo effetto, ma sono largamente riconosciute le proprietà endocrine di questa pianta, che in antichità era nota come ‘albero della castità’ e creduta responsabile dell’inibizione della libido. Su Terza Luna è disponibile la tintura madre di agnocasto.

Prova l'Agnocasto Terza Luna

fieno greco menopausa

Fieno Greco

Il fieno greco è una pianta erbacea di cui si utilizzano i semi, spesso resi in polvere, come integratore naturale per un’alimentazione ricca di minerali e vitamine. Proprio per le sue proprietà remineralizzanti, il fieno greco è un ottimo alleato nella menopausa, ma specialmente nella prevenzione dei sintomi e delle problematiche ad essa associate, come l’osteoporosi e la demineralizzazione ossea. Le sue proprietà si estendono anche alla regolazione degli squilibri ormonali della menopausa, grazie al contenuto di fitoestrogeni, che, come cimicifuga e agnocasto fanno del fieno greco un alleato nella produzione di estrogeni. Su Terza Luna è disponibile un fieno greco biologico di prima qalità.

Prova il Fieno Greco Terza Luna

soia in menopausa

Soia

La soia è un alimento che si sta sempre più infiltrando anche nella dieta mediterranea, e rappresenta un ottimo ingrediente da inserire nella propria alimentazione sia in prevenzione che durante il periodo della menopausa, in quanto ingrediente estrogenico. Come abbiamo sottolineato, la dieta è un fattore molto importante e dalla grande influenza sui sintomi della menopausa, pertanto seguire una dieta equilibrata e ricca di alimenti fonti di estrogeni naturali come la soia può essere un fattore importante per modulare ed alleviare i disturbi di questo periodo. Gli alimenti ricchi di fitoestrogeni sono spesso consigliati per coloro che non possono sottoporsi alla terapia ormonale sostitutiva, in quanto la struttura ed il meccanismo di azione di tali estrogeni naturali è molto simile a quella degli estrogeni umani, ma il loro effetto è minore, e non causa gli effetti collaterali legati agli ormoni di sintesi.

passiflora in menopausa

Melissa e Passiflora

La melissa e la passiflora sono due piante molto importanti per il rilassamento ed il miglioramento dell’umore. Se ne utilizzano foglie e fiori, da sole o in combinazione, per prepararne un infuso o un estratto. Durante la menopausa, questo periodo spesso carico di sentimenti e sensazioni negative, di apprensione, accompagnato da stanchezza, tensione ed insonnia, le piante rilassanti ed anti-stress sono un valido aiuto per aiutarci a sostenere il benessere mentale, a rilassare corpo e psiche e regolare il tono dell’umore ed i livelli di stress. Su Terza Luna puoi trovare l’olio essenziale di melissa o la melissa taglio tisana e la passiflora in foglie.

Prova la Passiflora Terza Luna

iperico in menopausa

Iperico

L’iperico è una pianta molto utilizzata in erboristeria per la preparazione di tisane ed infusi che aiutino a ripristinare il benessere psicofisico, in quanto è considerato un ottimo antidepressivo. Durante la menopausa, tisane a base di iperico possono essere un supporto importante per ristabilire l’umore, per regolare il sonno e per migliorare il benessere psicofisico e contrastare gli stati di depressione associati a questo momento di vita, causati dalla pressione psicologica e dai disturbi e cambiamenti fisici in atto. Alcuni studi sperimentali indicano l’iperico come benefico per alleviare e de-intensificare le vampate di calore, sebbene questa proprietà non sia sufficientemente dimostrata come lo è invece l’attività antidepressiva. Può essere assunto sia in tisana, che come tintura madre di iperico.

Prova la Tisana di Iperico Terza Luna

salvia in menopausa

Salvia

La salvia è una pianta fitoestrogenica, nonché uno degli estratti più noti per contrastare i disturbi ed i sintomi della menopausa. Grazie alle proprietà toniche ed antiossidanti, la salvia è infatti utile per la preparazione di tisane e decotti rinvigorenti, che aiutino ad affrontare meglio le giornate e contrastino la stanchezza psicofisica. La salvia è anche benefica per la regolazione della sudorazione, e dunque per contrastare le vampate di calore e la sensazione di agitazione durante la notte. L’olio essenziale di salvia può essere utilizzato per preparare degli ovuli con olio di cocco da utilizzare alla sera per combattere la secchezza vaginale.

Prova la Salvia Terza Luna

damiana in menopausa

Damiana

Similmente alla salvia, anche la damiana è una pianta utile in menopausa in quanto noto tonico, che può essere utilizzato nella preparazione di tisane e infusi benefici per lo spirito e per il corpo. La damiana è una pianta progestinica, che dunque non offre un apporto di estrogeni ma aiuta ad integrare progesterone— che non viene più prodotto con la menopausa— e a regolare l’equilibrio ormonale. Non a caso questa pianta è considerata un afrodisiaco, e consigliata anche per stimolare la libido e migliorare l’esperienza sessuale in menopausa e perimenopausa. Su Terza Luna puoi trovare la damiana in taglio tisana.

Prova la Damiana Terza Luna

tè verde menopausa

Tè Verde

Il tè verde è noto per i suoi numerosi benefici, consumato da secoli per le sue proprietà antiossidanti, idratanti e digestive. Anche in menopausa il tè verde può aiutare il corpo a mantenere l’equilibrio e contrastare le problematiche derivanti dal calo degli ormoni femminili: è infatti un attivatore del metabolismo, ed è ricco di polifenoli e bioflavonoidi dall’importante azione antiossidante, che favorisce la rigenerazione e la protezione cellulare, agisce contro l’invecchiamento e contribuisce a liberare il corpo dalle tossine, aiutando contro la ritenzione idrica. Inoltre, grazie alla presenza di l-teanina, un importante amminoacido presente solo nel tè, il tè verde ha anche un importante effetto sul benessere psicofisico, aiutando a ridurre lo stress e ad indurre rilassamento. Consulta la sezione di tè verdi e scegli tra decine di varietà da tutto il mondo.

Scopri i Tè Verdi Terza Luna

equiseto menopausa

Equiseto

Uno dei problemi che spesso accompagna la menopausa è quello dell’osteoporosi. Proprio per questo, specialmente in ottica preventiva, per scongiurare l’arrivo precoce della perdita di tessuto osseo durante la menopausa, l’assunzione di equiseto può rappresentare un efficace rimedio naturale per un apporto di minerali. Questa pianta ha infatti un’altissima concentrazione di silicio organico, che stimola il metabolismo del calcio e la sintesi di collagene, aiutando a fortificare le ossa. L’equiseto è anche un diuretico, ed aiuta a contrastare i problemi di ritenzione idrica che spesso accompagnano il periodo della menopausa. Può essere assunto infuso in una tisana dalle proprietà benefiche. Su Terza Luna puoi trovare l’equiseto taglio tisana, pronto per l’infusione.

Prova l'Equiseto Terza Luna

menopausa dioscorea

Dioscorea

La dioscorea è considerata una pianta molto femminile, e per questo ottimale per alleviare i sintomi della menopausa e perimenopausa, ma anche i disturbi del ciclo mestruale. È una pianta originaria del Sudamerica, ricca di saponine— in particolare la diosgenina— che assolvono alla funzione di regolatore degli ormoni femminili, oltre che a quella antispasmodica e antinfiammatoria. La disocorea è, come l’agnocasto, una pianta progestinica, e agisce sul sistema endocrino in modo simile all’ormone progesterone. Come altre piante progestiniche è dunque considerata un utile sostituto alla terapia ormonale. La dioscorea viene assunta ed utilizzata in diversi modi, dagli integratori, alle creme ed unguenti, ed ha dimostrato anche un’azione nel mantenimento del peso forma minacciato dagli squilibri ormonali.

menopausa verbena

Verbena

L’olio essenziale di verbena, Verbena officinalis, può essere utilizzato durante la pre-menopausa e la menopausa per calmare gli stati di stress, di agitazione e di ansia che spesso accompagnano questo delicato periodo, coadiuvati dallo stile di vita frenetico e dal carico psicologico che la menopausa spesso esercita sulle donne. Utilizzando un diffusore per ambienti, può essere diffuso nella casa prima di andare a dormire, per contrastare i disturbi del sonno e rilassare corpo e mente.

Prova l'Olio Essenziale di Verbena

menopausa maca

Maca

Abbiamo spesso celebrato la maca come uno degli adattogeni più funzionali all’equilibrio psicofisico: questa importante pianta aiuta il corpo ad affrontare gli stati di stress, e si rivela un alleato importante per la menopausa grazie alle sostanze in essa contenute, che stimolano l’ipofisi e l’ipotalamo e supportano le ghiandole surrenali, prevenendone l’esaurimento e la conseguente sindrome da affaticamento, e contribuendo alla regolazione ormonale: ad esempio se i livelli di estrogeni sono eccessivi, la maca aumenta il livello di progesterone, riportando l’equilibrio. La maca è utile in supporto del sistema endocrino, e contrasta le vampate di calore, le cosiddette caldane, causate dagli sbalzi ormonali. Contrasta inoltre la stanchezza, i cambi d’umore e l’irritabilità, e aumenta la libido ed il desiderio sessuale. Assumere maca in via preventiva può essere un ottima abitudine per prepararsi all’arrivo di una menopausa da vivere con più tranquillità e meno problematiche. Su Terza Luna puoi acquistare la maca in polvere.

Prova la Maca Terza Luna

menopausa uva ursina

Uva Ursina

Spesso abbiamo parlato delle proprietà dell’uva ursina, uno dei migliori rimedi naturali contro la cistite. Questa straordinaria pianta è utile per contrastare le problematiche dell’apparato urinario anche in menopausa, contribuendo al processo di drenaggio dei liquidi e proteggendo l’apparato dal cambio di PH, batteri ed infezioni. L’uva ursina può essere assunta in tisana: tra le sue proprietà in favore dell’alleviamento dei sintomi della menopausa, questa pianta è anche importante per contrastare il dimagrimento della parete dell’endometrio, nonché la secchezza vaginale.

Prova l'Uva Ursina Terza Luna

menopausa semi di lino

Semi di Lino

I semi di lino sono considerati un ottimo ingrediente da aggiungere alla propria dieta durante la menopausa, per contrastare alcuni effetti, come le vampate di calore, l’indebolimento e la secchezza dei capelli. Molti li considerano efficaci quanto la terapia ormonale sostitutiva, con il valore aggiunto di avere un ottimale contenuto di omega 3— benefici per il cervello— oltre che un’assenza di effetti collaterali.

Prova i Semi di Lino Terza Luna

liquirizia rimedi menopausa

Liquirizia

La liquirizia è spesso consigliata come integratore naturale per placare i sintomi della menopausa, in particolare le vampate di calore, nonché l’osteoporosi— grazie agli apparenti benefici sullo scheletro. In aggiunta, la liquirizia è un ottimo rimedio naturale per supportare le ghiandole surrenali, che pure subiscono gli effetti, in particolare lo stress, del periodo della menopausa. La liquirizia è infatti in grado di apportare cortisolo grazie agli ormoni vegetali contenuti al suo interno: in caso i livelli di cortisolo nel sangue siano molto bassi, a causa di una scarsa produzione da parte delle ghiandole surrenali, si possono assumere delle tisane di liquirizia in supporto. Su Terza Luna puoi trovare la liquirizia taglio tisana e bastoncini di liquirizia.

Prova la Liquirizia Terza Luna

 

 

Articoli Correlati

 

Terza Luna Scritto da Terza Luna